Cronaca
Tra Lingotto e Moncalieri

E’ mistero sulla vita e la morte del 15enne investito da un treno

L'incidente è avvenuto alla fine del mese di settembre, ma da allora ancora nessuno ha reclamato quella salma.

E’ mistero sulla vita e la morte del 15enne investito da un treno
Cronaca Torino, 14 Ottobre 2022 ore 09:39

Restano un mistero la vita e la morte del giovane migrante senegale di 15 anni, investito da un treno merci alla periferia sud di Torino: è morto alla fine di settembre ma ad oggi, la sua salma non è stata ancora reclamata da nessuno.

Mistero sulla vita e la morte del 15enne investito da un treno

Aveva solo 15 anni ed era un clandestino senegalese. Viveva alla periferia di Torino dove si arrangiava come poteva per tirare avanti. Uno come tanti. Sconosciuto ai più. Passato agli onori della cronaca dopo essere stato investito e ucciso da un treno merci alla periferia sud di Torino, tra Lingotto e Moncalieri.

L'incidente

La tragedia è avvenuta un giorno di fine settembre. Il 26 per la precisione. Sembra che dopo essere investito, il 15enne sia morto sul colpo. Se fosse ubriaco o sotto l’effetto di qualche sostanza, lo chiarirà l’autopsia.

Nessuno ne ha reclamato la salma

Ma da quel giorno non un amico, non un parente, ha chiesto di lui. Nessuno si è fatto vivo per reclamare quella salma.

Il corpo abbandonato sui binari 10 ore

Avvolta nel mistero anche la sua morte. Michele Miravalle, ricercatore universitario e coordinatore dell’osservatorio sul carcere dell’associazione Antigone, la mattina del 26 settembre 2022, mentre si recava al lavoro in treno, notò quel corpo senza vita vicino ai binari. Partì quindi la chiamata al 112. Ma qualcosa forse non andò per il verso giusto:

"Vado al lavoro, passano le ore, alle 18,30 sono di nuovo su quel treno, direzione ritorno a casa. Linea bloccata, c’è un corpo sui binari. È quel corpo. Stento a crederci. Sono trascorse 10 ore dalla mia segnalazione", è la sua denuncia.

Sulla sua morte sta indagando la Procura cercando anche di far luce su come si sia svolta la dinamica dei soccorsi. Secondo Michele Miravalle sembra infatti che quel corpo privo di vita sia rimasto per ben 10 ore abbandonato sui binari. E ora ci si chiede se poteva essere salvato e se sia stato fatto il possibile per cercarlo.

Seguici sui nostri canali