TORINO OVEST

Due persone arrestate a Rivoli per traffico di stupefacenti

Sono soggetti di nazionalità albanese

Due persone arrestate a Rivoli per traffico di stupefacenti
Pubblicato:
Aggiornato:

I Carabinieri di Rivoli, supportati dalle collaterali forze di polizia Albanesi e Spagnole, hanno eseguito arrestato dei cittadini di nazionalità albanese dediti al traffico di sostanze  stupefacenti. Inoltre, nel corso delle attività è stata sequestrata ai fini della confisca un’autovettura provento di attività illecita.

Gli arresti, sono stati effettuati in Italia nelle provincie di Torino e Terni, e in Albania e Spagna, attivati dalla Direzione Centrale per i Servizi Antidroga e dal Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia.

Le indagini

L’attività di indagine, condotta tra marzo 2021 e giugno 2022, ha consentito di accertare l’esistenza di un gruppo criminale dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti (cocaina, crack, hashish e marijuana), mediante l’approvvigionamento di droga nell’area ovest della Città Metropolitana di Torino e prediligendo lo smercio nelle primissime ore del mattino direttamente al domicilio degli acquirenti, con il chiaro intento di eludere eventuali controlli delle Forze dell’Ordine.

Inoltre, dai riscontri dei Carabinieri è emerso che due degli indagati, entrambi giardinieri, avrebbero sfruttato la loro attività lavorativa al fine di spacciare sostanza stupefacente, talvolta nascondendola all’interno di vivai o di singole piante. In altre circostanze, un loro complice avrebbe garantito il cosiddetto servizio di delivery della sostanza stupefacente nei giorni di festività particolari, consegnandola direttamente a casa dei clienti.

Nel corso delle indagini, i Carabinieri hanno potuto certificare complessivamente 456 cessioni di droga sia nel capoluogo piemontese che nei comuni di Alpignano, Collegno, Grugliasco, Rivoli e Settimo Torinese, eseguendo 5 arresti in flagranza di reato, numerose segnalazioni amministrative per gli assuntori, sequestrando 17.5 kg di sostanza stupefacente tra cocaina, crack, hashish e marijuana.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali