via sospello

Da vittima a carnefice e tutto per uno spray al peperoncino illegale

La donna, una cittadina rumena, è stata denunciata in stato di libertà per porto abusivo di armi.

Da vittima a carnefice e tutto per uno spray al peperoncino illegale
Cronaca Torino, 19 Novembre 2020 ore 16:54

Martedì sera, intorno alle 22, in via Sospello angolo via Campiglia una donna ferma la volante del Commissariato Madonna di Campagna raccontando di essere stata aggredita e minacciata, tra le mani stringe una bomboletta spray al peperoncino.

 

La lite per il cane senza guinzaglio

L’aggressore è lì presente con il suo cane perché la lite da cui nasce tutto è proprio legata al dobermann senza guinzaglio con cui era a spasso, fatto di cui la donna si era lamentata a voce alta scatenando il diverbio. La storia poteva finire subito, invece l’uomo le risponde, anzi, la insulta. A questo punto, la donna estrae e punta una bomboletta spray al peperoncino in direzione della controparte la quale però si è già allontanata.

Lo spray illegale

Proprio visionando la bomboletta in questione, gli agenti si accorgono che lo spray, per diversi motivi, non è conforme alle norme vigenti, risultando illegale in Italia. La donna, una cittadina rumena, viene pertanto denunciata in stato di libertà per porto abusivo di armi. Durante la stesura degli atti, la signora rumena più volte scatta delle foto minacciando di andare in Questura e di inviare le foto alla stampa per sollevare un caso mediatico ritenendosi vittima anche degli agenti stessi.

 

Leggi anche:

 

Controlli a Porta Nuova: i proprietari dei minimarket non hanno voglia di seguire le regole

Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità