Arginare l'emergenza

Covid Hotel: 63 strutture disposte ad accogliere i pazienti

Gli alberghi del Piemonte sono pronti a ricevere i malati, già disponibili 2.271 stanze per degenti dimessi dagli ospedali.

Covid Hotel: 63 strutture disposte ad accogliere i pazienti
Cronaca Torino, 13 Novembre 2020 ore 15:12

Covid Hotel: sono 63 gli alberghi del Piemonte che ad oggi hanno risposto alla manifestazione di interesse pubblicata la scorsa settimana dall’Unità di crisi per mettere a disposizione le proprie stanze per l’accoglienza di pazienti Covid dimessi dagli ospedali.

2.271 camere per i malati

In tutto, le camere messe a disposizione sono 2271, che possono accogliere uno o più pazienti, sulla base delle specifiche situazioni. Così suddivise per provincia: 34 Alessandria; 20 Asti; 57 Biella; 61 Cuneo; 65 Novara; 1.644 Torino; 90 Vercelli; 300 Verbano Cusio Ossola. In queste ore, le Aziende sanitarie stanno provvedendo a contrattualizzare le strutture ed altre se ne aggiungeranno nei prossimi giorni, visto che la procedura rimane aperta e che diverse aziende hanno già provveduto di propria iniziativa. Lo standard imposto dal Governo prevede di acquisire 1 posto letto ogni 4.000 residenti.

In ospedale solo se necessario

All’interno degli alberghi l’assistenza verrà assicurata da operatori che abbiano o stiano conseguendo una qualifica da Operatori socio-sanitari. Le eventuali necessità di cura verranno garantite da medici e infermieri delle Asl stesse.

“Con questa misura- dichiara l’assessore alla Sanità, Luigi Icardi – l’amministrazione regionale intende contribuire a fare in modo che il ricovero ospedaliero sia limitato ai soli casi in cui questo sia effettivamente necessario. Inoltre, si fornisce una risposta concreta a quelle persone che, risultate positive al virus, abbiano bisogno di un luogo dove trascorrere la quarantena, per evitare di trasmetterlo ai famigliari”.

La questione dei Covid Hotel era stata ampiamente approfondita anche nel corso della recente conferenza del commissario straordinario Luigi Arcuri, che aveva anche descritto esempi concreti di ragazzi costretti all’allontanamento famigliare in condizioni disagevoli. Così, invece, tutto sembra più gestibile.

Il grazie dell’assessora Poggio

Non ha voluto esimersi dal ringraziare tutti per la collaborazione l’assessora regionale al Turismo Vittoria Poggio. Ecco la sua dichiarazione riguardo la questione dei Covid Hotel:

“Ancora una volta la collaborazione tra pubblico e privato si rende proficua ed indispensabile. Un particolare ringraziamento a tutte le strutture ricettive che hanno partecipato, andando così ad aiutare quelle realtà assistenziali in difficoltà a causa del complesso momento storico che stiamo vivendo”.

Pericoli al padiglione Covid: fatte le verifiche, proseguono i lavori

LEGGI ANCHE: I dati del 12 novembre 2020 | + 4.787 positivi in Piemonte

Video: come riconoscere i sintomi del Covid nei bambini

I ricoveri in terapia intensiva potrebbero essere il doppio rispetto ai bollettini ufficiali

Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità