IL RETROSCENA

Coppia che ha investito la Colf a Collegno: in realtà tra i tre c'era un torbido "legame affettivo"

Prima di investire la 43enne, i coniugi diabolici avevano cercato su Google "Come uccidere una persona"

Coppia che ha investito la Colf a Collegno: in realtà tra i tre c'era un torbido "legame affettivo"
Pubblicato:

Prima hanno cercato su Google "come uccidere una persona", poi si sono messi in auto, con un unico obiettivo: uccidere la loro ex colf mentre era a spasso con il suo cagnolino in viale XXIV Maggio a Collegno.

I fatti

Gianni Colucci, operaio, 53 anni, e Antonella Olivieri, casalinga, 43 anni, sono stati arrestati per tentato omicidio. Mentre la vittima, P.R., 43 anni, è al Cto, invece, con una prognosi di 90 giorni.

La 43enne è stata centrata in pieno dall'auto guidata dalla coppia di ex datori di lavoro ed è viva per miracolo.

 

 

Dopo averla investita, i due sono fuggiti abbandonando la macchina a Rivoli, in via Genova, a pochi passi dal Villaggio Leumann,  prendendo poi il bus e tornando in via Silvio Pellico 29, a casa. Ma qui ad attenderli c'erano i carabinieri.

Le indagini

Le indagini degli investigatori portano ad un quadro complesso, non era solo un legame di lavoro quello tra la vittima e gli aggressori, bensì un triangolo amoroso durato da agosto a novembre 2023. Anche perché, la domanda vien conseguenziale: se la Olivieri è casalinga e moglie di un operaio, sorvolando sul fatto se potesse permettersela o meno, che bisogno aveva poi di una collaboratrice domestica?

A detta dei vicini però in quel periodo a casa non regnava un bel clima: c'erano spesso urla e litigi, persino botte.

E allora P.R, decide di andarsene e di denunciare la coppia e ricominciare trasferendosi in viale XXIV Maggio.

E proprio qui, nella serata di lunedì 3 giugno 2024, per un soffio non ha perso la vita.

La violenza con la quale è stata colpita dall'auto dei due coniugi diabolici le ha causato importanti traumi su tutto il corpo. Resterà in ospedale per 3 mesi.

Mentre ancora non si sa che fine abbia fatto il cagnolino che era con lei al momento del violento impatto.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali