TORINO SUD

Carenza di medici nelle strutture di Nichelino, Vinovo, None, Candiolo (AslTo5)

Le Regioni, per legge, hanno l'obbligo di pubblicare l’elenco degli ambiti territoriali carenti

Carenza di medici nelle strutture di Nichelino, Vinovo, None, Candiolo (AslTo5)
Pubblicato:

Continua la carenza di camici bianchi nelle strutture sanitarie piemontesi. Nel territorio coperto dell'AslTo5, ad esempio, a Nichelino e a Vinovo-None-Candiolo mancano due pediatri. Problemi analoghi erano stati registrati anche a Piossasco (AslTo3), comune ai piedi del monte San Giorgio.

Protocollate più di 1000 firme per chiedere la nomina di un nuovo pediatra a Piossasco

L'obbligo

Le Regioni, per legge, hanno l'obbligo di pubblicare l’elenco degli ambiti territoriali carenti. Ad oggi, secondo i dati dell'ente guidato da Alberto Cirio, mancherebbero 440 medici di famiglia in Piemonte. Solo a Torino i medici di base sono 600 e si calcolano 70 “carenze” calcolate su 1200 mutuati a medico.

Dalla Regione Piemonte fanno sapere:

"Entro la fine del mese di marzo di ogni anno viene pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte l’elenco degli ambiti territoriali carenti di pediatria di libera scelta e di quelli che si renderanno disponibili nel corso dell'anno, per l’assistenza primaria, individuati dalle Aziende sulla base dei criteri degli artt. 31 e 32 del vigente Accordo Collettivo Nazionale della Pediatria di Libera Scelta. Avverso la graduatoria, i medici interessati e le Aziende Sanitarie potranno presentare, entro e non oltre i 15 giorni successivi dalla pubblicazione sul Bollettino Ufficiale, eventuali controdeduzioni in merito al punteggio assegnato che dovranno essere inviate all’Assessorato alla Sanità – Sistemi organizzativi e Risorse Umane – Ufficio Zone Carenti -  a mezzo PEC all'indirizzo: personale.sanitario@cert.regione.piemonte.it".

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali