Menu
Cerca
Un vero e proprio "giallo"

Identificato il cadavere carbonizzato rinvenuto a Stupinigi

Si tratta di un rumeno 41enne. Mistero fitto sulle cause della morte. Vicino a lui un telefonino e una bici.

Identificato il cadavere carbonizzato rinvenuto a Stupinigi
Cronaca Torino, 11 Maggio 2021 ore 11:28

E' stato identificato il cadavere carbonizzato rinvenuto nel pomeriggio di sabato 8 maggio 2021 a Stupinigi. Dopo vari giorni di indagini e dopo l'esame autoptico eseguito sulla salma, i Carabinieri del Nucleo operativo hanno finalmente dato un nome al pover'uomo ucciso e dato alle fiamme.

Un rumeno di 41 anni

Si tratta di un cittadino rumeno di 41 anni, domiciliato a Beinasco, di cui però non vengono fornite le generalità complete. Di sicuro si sa che la morte non è stata accidentale e il tentativo di bruciarne il corpo ne è la prova più evidente: qualcuno voleva cancellare ogni tipo di traccia ed evitare agli inquirenti di poter risalire ad alcunché. Sul posto, però, oltre alla bici del morto, anche un telefonino cellulare che potrà svelare molti misteri su questo vero e proprio giallo. Il telefono era della vittima ed è stato "dimenticato" lì da chi ha appiccato le fiamme? Oppure proprio uno dei colpevoli lo ha perso nel mentre senza accorgersi? E ancora: l'uomo ucciso si è recato da solo lì fra i campi? Oppure era con qualcuno e doveva incontrare altra gente?

Un luogo così appartato

Che cosa c'era di discutere / stabilire in un luogo così appartato e al riparo da occhi indiscreti? Tutti interrogativi attualmente senza risposta, sui quali dovrà fare luce l'Autorità Giudiziaria di Torino. Il pubblico ministero titolare dell'indagine è Alessandro Aghemo. Nelle vicinanze del corpo non c'erano tracce di liquido infiammabile, il che potrebbe lasciar supporre che il 41enne sia morto e bruciato altrove. Possibile, ma non sicuro, come tutti gli altri sfocati contorni di questa tenebrosa vicenda. Nei prossimi giorni se ne saprà sicuramente di più. In ogni caso, è stato quantomeno identificato il cadavere di Stupinigi.