Menu
Cerca
Si era messo in diretta sui social

Botti illegali in cantina per Capodanno: un arresto | IL VIDEO

Un 37enne di Grugliasco "beccato" dai carabinieri di Rivoli mentre si mostrava in diretta sui social con il materiale pirotecnico illegale.

Botti illegali in cantina per Capodanno: un arresto | IL VIDEO
Cronaca Rivoli, 29 Dicembre 2020 ore 14:56

Botti illegali per Capodanno: un arresto. La manette sono scattate ai polsi di un 37enne residente a Grugliasco che si è fatto... "beccare" dai carabinieri dopo aver postato una diretta online sui social network. In altre parole: voleva condividere, far sapere, forse vantarsi... ed è stato arrestato.

Botti illegali e stupefacenti

Nell’àmbito dei controlli del territorio disposti dal Comando Provinciale, i Carabinieri di Rivoli hanno arrestato questo italiano in possesso di botti illegali e sostanza stupefacente. Droga, leggera fin che si vuole (era hashish) ma pur sempre illegale. In particolare a Grugliasco, nell’hinterland torinese, i militari della Compagnia di Rivoli alle prime luci dell’alba hanno effettuato una perquisizione domiciliare a casa di un cittadino italiano di 37 anni, dopo che lo avevano riconosciuto in una “diretta” su un social network nella quale, insieme ad altri, si trovava all’interno della cantina della propria abitazione dove si vedevano dei petardi di grosse dimensioni. Durante il controllo sono stati sequestrati 17 candelotti esplosivi e 3 bombe carta di produzione artigianale. Pericolosi quindi. Inoltre sempre all’interno dell’appartamento sono stati rinvenuti circa 60 grammi di "fumo", suddiviso in involucri. L’odierno sequestro è il risultato dell’intensificazione dei controlli dei militari dell’Arma sulla vendita e il possesso di botti illegali per Capodanno.

Le regole dei giochi pirotecnici

In questo settore i Carabinieri invitano a seguire alcune semplici regole per evitare incidenti. E' vietato vendere ed acquistare prodotti clandestini. Costituisce reato, che punisce sia il commerciante sia l’acquirente. Meglio quindi sempre acquistare soltanto fuochi consentiti e lasciare che ad accenderli sia un adulto. Prima di accenderli leggere e seguire attentamente le istruzioni e ancor prima controllare che il prodotto sia in buono stato di conservazione. Non tentare di riaccendere botti inesplosi in strada, evitare di toccarli o di raccoglierli. Non unire od accendere contemporaneamente più fuochi. Nell'accendere quelli consentiti ricordarsi di: non tenere mai con le mani razzi, candele o petardi; allontanarsi immediatamente e non accendere con la miccia corta, potrebbero esplodere in mano da un momento all'altro; non gettare e non indirizzare mai petardi o razzi verso le persone; non far esplodere mai petardi o razzi in bottiglie o dentro contenitori fragili, perché rompendosi possono produrre pericolose schegge. Infine, come per tutto, è sempre meglio non esagerare: sparare due o tre "fuochi" ci sta ma  il troppo stroppia anche in questo campo.

LEGGI ANCHE: Il 70% del personale Rsa rifiuta il vaccino, ecco perché

Casa Pound mette D’Annunzio in piazza San Carlo per… disobbedire