omicidio in famiglia

Parrucchiera accoltellata in casa in Canavese: il figlio ha confessato

L’omicidio sarebbe avvenuto al culmine di una lite.

Canavese, 17 Ottobre 2020 ore 10:32

Ieri mattina, 16 ottobre 2020, come riportano i colleghi di Prima il Canavese, i carabinieri hanno ritrovato il cadavere di una donna accoltellata nella propria abitazione a San Benigno Canavese, dove esercitava anche la professione di parrucchiera.

La macabra scoperta

Giunti nell’abitazione della donna dopo essere stati allertati dai famigliari, i carabinieri hanno trovato il corpo senza vita della donna. La vittima, di 64 anni, si chiamava Ermanna Pedrini ed era molto conosciuta in città, è stata accoltellata al torace, in cucina, con un grosso coltello, rinvenuto per terra insanguinato. In cucina i carabinieri hanno ritrovato segni evidenti di una colluttazione.

La cattura del figlio

Poche ore dopo è stato catturato Renato Vecchia, il figlio della vittima, sospettato dell’assassinio. L’uomo, domiciliato a Castellamonte, è ritenuto responsabile dagli inquirenti dell’omicidio della madre avvenuto al culmine di una lite. Vecchia si era dato alla fuga ed è stato trovato a casa di un amico a Pont Canavese, i militari lo hanno portato in caserma per l’interrogatorio, durante il quale alla fine ha confessato. Fino a pochi giorni fa era in cura in una struttura della zona per problemi di tossicodipendenza.

Leggi anche:

“Il vaccino antinfluenzale attiva il Covid”: medico negazionista indagato dalla Procura

Covid e scuola: mio figlio è positivo, cosa devo fare? Cambiano le linee guida in Piemonte

Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità