Controlli e contagi

A Torino la febbre del sabato sera è… da Covid: multe (ma non si sa quante)

Weekend di assembramenti per i giovani torinesi che hanno affollato la città come se la pandemia fosse già un ricordo.

A Torino la febbre del sabato sera è… da Covid: multe (ma non si sa quante)
Torino, 12 Ottobre 2020 ore 13:00

Nonostante il rischio sempre più concreto di una nuova impennata di contagi la movida torinese non si ferma. I giovani prendono d’assalto, come nell’ultimo weekend, piazze e locali. Incuranti di assembramenti e comportamenti a rischio.

Movida inarrestabile alla faccia del Covid

Come se niente fosse: più o meno le cose stanno così. Ovviamente non per tutti i giovani, per carità. Ma per i tantissimi che continuano ad assembrarsi in piazze e locali torinesi è come se il Covid non esistesse. Probabilmente il senso di invulnerabilità dato dalla giovinezza fa dimenticare che il virus può comportare gravissimi danni anche per loro, senza contare che potrebbero essere un veicolo fatale per i loro congiunti più attempati.

In 500 al rave party

E se le vie del centro, nel weekend, sono affolatissime, non fa eccezione nemmeno la cintura metropolitana. Ultimo caso che ha fatto clamore è stato quello relativo a un rave party organizzato in un capannone abbandonato a Settimo Torinese – nella notte di domenica 11 ottobre 2020. Si stima che al clou dell’evento circa 500 persone si fossero ammassate a ballare nell’edificio.

Mascherine accessorie

Tante le immagini di mascherine utilizzare più come elastico per deltoidi che per coprirsi naso e bocca. Oltre a non rispettare il distanziamento, infatti, tantissime persone sono state immortalate senza mascherina, pronta ad essere indossata solamente in caso di avvistamento di un vigile.

E i controlli? Multe sì, ma non si sa quante

E i controlli, verrebbe da chiedersi? Quante multe sono state elevate?

La Polizia locale non ha dato numeri precisi relativi alle sanzioni alla movida torinese dell’ultimo weekend.

Si ha avuto notizia di un 21enne multato dalla polizia per non aver utilizzato la mascherina e aver opposto resistenza in Lungo Po Cadorna. Multati anche due ventenni senza mascherina e chiusa un esercizio commerciale nel quartiere Vanchiglia per la mancanza di un punto di igienizzazione. 5 giorni di chiusura anche per un bar in via Tunisi  che non faceva rispettare le distanze di sicurezza. Sanzionati anche due minimarket per la vendita dopo le 24 di alcolici.

Deraglia un tram a Torino e finisce sulla banchina della fermata: traffico in tilt

 

 

Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità