TORINO

Via Roma diventerà totalmente pedonale: Lo Russo porta avanti l'idea dell'ex giunta Appendino

Sono previsti circa 12 milioni di investimenti che saranno finanziati con fondi Pon Metro Plus

Via Roma diventerà totalmente pedonale: Lo Russo porta avanti l'idea dell'ex giunta Appendino
Pubblicato:
Aggiornato:

Via Roma e piazza Carlo Felice, nel cuore del centro di Torino, diventerà totalmente pedonale entro metà 2026. Si perché è notizia di qualche settimana fa, che la giunta Lo Russo (PD) ha intenzione di chiudere completamente al traffico veicolare, una delle vie più rinomate dello shopping e della socialità del capoluogo piemontese.

12 milioni di investimenti

Sono previsti circa 12 milioni di investimenti che saranno finanziati con fondi Pon Metro Plus. Verrà rifatta la pavimentazione da piazza Carlo Felice a piazza Castello per renderla omogenea su tutto il corso. Nel corso del 2024 sarà completata la progettazione esecutiva, poi verrà fatta la gara per i lavori. Mentre il cantiere partirà nel 2025 e durerà fino a metà, come detto, del 2026.

L'idea di pedonalizzazione

Una prima parte della via fu pedonalizzata, non senza polemiche da parte dei commercianti (stiamo parlando del segmento tra piazza San Carlo e piazza Castello), durante il quinquennio dell'ex sindaco Piero Fassino.

Successivamente, l'idea di rendere “totalmente pedonale” via Roma nacque però durante il mandato della giunta di Chiara Appendino (M5S). Il Consiglio comunale, infatti, alla fine di giugno del 2021 (Lo Russo è diventato sindaco quattro mesi dopo, ad ottobre), approvò una mozione per il completamento della pedonalizzazione di via Roma (da piazza San Carlo fino a piazza Carlo Felice).

L'atto di indirizzo della mozione

L'atto di indirizzo presentato dal consigliere Damiano Carretto (Movimento 4 ottobre, ex M5S) chiedeva quindi alla Giunta di Palazzo civico di continuare a promuovere il programma di pedonalizzazioni avviate dall'Amministrazione comunale, come quella di via Monferrato nei pressi della Gran Madre di Dio.

Riguardo piazza Carlo Felice la mozione chiedeva perciò l'eliminazione dei parcheggi in superficie e la chiusura al traffico automobilistico e il riposizionamento degli arredi urbani.

Più socialità, meno rumori e inquinamento

La pedonalizzazione porterà numerosi benefici: meno incidenti, rumori, inquinamento atmosferico, più spazio alla socialità e allo shopping. Un progetto in linea con quanto sta accadendo in altre città europee, come Parigi, Barcellona dove sempre più si va verso una riduzione degli spazi dedicate alle auto in favore della mobilità attiva.

Dunque, dopo la riqualificazione di corso Umbria e del parco del Valentino, la giunta di Stefano Lo Russo prosegue il suo mandato con la realizzazione dei diversi progetti avviati o pensati dalla giunta pentastellata guidata dall'ex sindaca (oggi parlamentare) Chiara Appendino.

Al via i lavori di riqualificazione del Parco del Valentino, voluti dall'ex giunta Appendino

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali