OPERA STRATEGICA

Variante Borgaretto, mercoledì 31 gennaio la riapertura completa al traffico

L'annuncio è stato dato nel corso di un sopralluogo a cui hanno partecipato il vicesindaco della Città metropolitana di Torino Jacopo Suppo con il personale della Viabilità metropolitana

Variante Borgaretto, mercoledì 31 gennaio la riapertura completa al traffico
Pubblicato:

Sono finalmente terminati i lavori del II lotto della Variante di Borgaretto (Beinasco) e da mercoledì 31 gennaio 2024 sarà completamente aperta al traffico.

Riapertura Variante Borgaretto

L'annuncio è stato dato ieri, 29 gennaio 2024, nel corso di un sopralluogo a cui hanno partecipato il vicesindaco della Città metropolitana di Torino Jacopo Suppo con il personale della Viabilità metropolitana, il sindaco di Beinasco Daniel Cannati, la sindaca di Orbassano Cinzia Maria Bosso e il sindaco di Nichelino Giampiero Tolardo.

"La conclusione di questi lavori era attesa da quindici anni" commenta il Vicesindaco Suppo. "Sono stati ripresi nel 2020, in piena pandemia e con tutte le difficoltà legate agli approvvigionamenti e al caro materiali,  ma il 2023 è stato l'anno decisivo per il completamento delle opere necessarie.

L'opera è strategica per tutto il territorio, compresa la futura viabilità della Reggia di Stupinigi: è un tassello fondamentale che ci consentirà di interdire al traffico pesante l’anello attorno alla palazzina, per alleggerirlo e sfruttare al meglio la circonvallazione».

I lavori

I lavori del II lotto della Variante di Borgaretto nel 2023 hanno compreso, nel mese di aprile la ripertura provvisoria della rotatoria tra la Strada Provinciale 143 e via Tetti Valfrè nel comune di Orbassano, punto di arrivo del II lotto della Variante di Borgaretto.

Nei mesi successivi sono quindi state completate le pavimentazioni in conglomerato bituminoso, la sistemazione delle scarpate e delle banchine in terra e il sovrappasso della Sp 174 nel comune di Beinasco;  i due punti di innesto con la viabilità esistente, in corrispondenza della rotatoria Baroni a Borgaretto e con la Sp 143 a Tetti Valfrè e in ultimo l’innesto della nuova viabilità sulla rotatoria "Palmero", gli ultimi tratti di pavimentazione, la sistemazione della banchine e delle scarpate e la posa delle barriere."

Restano ancora da completare i lavori complementari di sistemazione delle aree esterne (strade complanari, aree verdi, ecc...) che proseguiranno già a partire dai prossimi giorni ma che si sviluppano tutti esternamente alla nuova viabilità.

La denominazione

La nuova viabilità, denominata Sp 502 "della Palazzina di caccia di Stupinigi", rappresenta la continuità con il primo lotto ormai già funzionante dal 2012, e si estende per circa 2,3 chilometri, che sommati ai 2 chilometri del precedente lotto permettono di collegare la rotatoria di uscita della tangenziale a Stupinigi con la Sp143 e con il comune di Orbassano senza percorrere l'anello rotatorio attorno alla Palazzina di caccia.

“Il prossimo passo sarà indire una riunione con tutti i Comuni dell’area” conclude Suppo” per decidere insieme i tratti stradali che devono essere dismessi dalla Città metropolitana e per ragionare sulla viabilità complessiva di questa parte di territorio, anche in relazione ai flussi turistici e alla Palazzina di caccia di Stupinigi”.

P1040239
Foto 1 di 3
P1040252
Foto 2 di 3
a47fa2e3-7863-4f45-870f-9fbc551590fa
Foto 3 di 3
Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali