Si rischia lo stipendio!

Il Teatro Regio: "Chi lavora qui deve avere il Green Pass"

Comunicazione formale ai dipendenti, come da indicazioni del Governo: l'ente lirico è il primo in Italia ad adeguarsi.

Il Teatro Regio: "Chi lavora qui deve avere il Green Pass"
Attualità Torino, 09 Settembre 2021 ore 09:53

Il Teatro Regio di Torino è il primo in Italia ad introdurre l'obbligo di Green Pass certificato sanitario per i propri dipendenti: giro di vite dunque contro chi si ostina a boicottare il vaccino e il certificato sanitario.

Non solo i clienti

Non solo quindi gli avventori e clienti dovranno dimostrare di essere vaccinati (o comunque non malati) ma anche i dipendenti e coloro che stanno a contatto con il pubblico. E non è tutto: c'è anche la pena per chi trasgredisce, niente stipendio per i No Vax. D'altronde si va in questa direzione: l'unico modo per convincere i riluttanti a proteggere se stessi e gli altri sembra ormai solo quello di minacciare conseguenze. Il Governo, con l'introduzione dell'obbligo di Green Pass anche sui luoghi di lavoro, avalla questa tendenza ed è giusto così se si vuole raggiungere finalmente l'agognata immunità di gregge. Tornando al personale dipendente dell'ente lirico, la comunicazione formale è arrivata nelle scorse ore con un avviso firmato dal commissario straordinario Rosanna Purchia e dal direttore generale Guido Mulè.

La lettera ufficiale

Questo il passaggio essenziale della missiva:

"Con decorrenza lunedì 13 settembre 2021 l’accesso nei luoghi di lavoro potrà avvenire previa esibizione del Green pass agli addetti identificati dalla Fondazione. Il personale che non è in possesso di Green Pass valido sarà sospeso dall’attività lavorativa e dalla retribuzione con la conservazione del posto di lavoro. In caso di Green Pass da tampone antigenico, la verifica sarà effettuata ogni 48 ore prima di accedere sui luoghi di lavoro presso le portinerie, e in questo caso l’onere dei costi è a carico del dipendente".

Quindi, anche quelli che volontariamente continuano a nicchiare e ci provano col tampone si facciano poche illusioni: il test se lo pagano loro (circa 15-20 euro ogni volta) e vale solo due giorni. Ergo, si rischia di spendere cento euro la settimana solo per andare al lavoro... forse non conviene! Molto meglio farsi vaccinare, dunque, e anche questa iniziativa del Teatro Regio conferma la linea istituzionale.

Ormai l'Italia è a circa il 73% della popolazione totale vaccinata completamente, basta un ultimo sforzo per completare l'immunizzazione.

Questa dunque la notizia del Teatro Regio di Torino che introduce l'obbligo di Green Pass non solo per il pubblico ma anche per i propri dipendenti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Torna la fiera del fumetto di Torino