12 settembre

Dopo due anni torna la Fiera del Fumetto di Torino

Come sempre presso il Mercato Coperto di Piazza Madama Cristina con orario continuato dalle 10 alle ore 19.

Dopo due anni torna la Fiera del Fumetto di Torino
Fiere e manifestazioni Torino, 09 Settembre 2021 ore 07:43

Il 12 settembre, dopo due anni torna a Torino la Fiera del Fumetto: appuntamento presso il Mercato Coperto di Piazza Madama Cristina con orario continuato dalle 10 alle ore 19.

A Torino torna la Fiera del Fumetto

Era il 13 ottobre 2019 quando la Fiera del Fumetto, dal 2008 punto di riferimento per appassionati e collezionisti del comics a Torino, dopo la sua ennesima edizione di successo dà appuntamento a tutti per la primavera del 2020.

Sappiamo tutti com’è andata e cosa è successo.

Dopo un anno e mezzo di pandemia, lockdown e zone rosse e dopo un’edizione annullata a pochi giorni dal via, a fine ottobre dello scorso anno, il 12 settembre 2021 finalmente ritorna l’appuntamento dedicato a tutto ciò che gravita intorno al mondo del fumetto.

Come sempre presso il Mercato Coperto di P.zza Madama Cristina con orario continuato dalle 10:00 alle ore 19:00.

Un’occasione unica, dove i “cacciatori” di comics potranno ritrovare le emozioni irripetibili dei vecchi albi e delle vecchie avventure e dove tutti gli appassionati di fumetti potranno vendere, acquistare o scambiare praticamente tutto quanto è stato prodotto negli ultimi 70 anni.

Espositori e collezionisti da tutta Italia

La Fiera del Fumetto di Torino darà conto, come sempre, sia del glorioso passato che delle nuove tendenze.

Ospitando espositori e collezionisti da tutta Italia, oltre agli stand delle case editrici indipendenti più interessanti, la Fiera offre infatti un panorama sempre più completo del mercato del fumetto. Insieme ad una esauriente offerta di interessanti pezzi d'antiquariato, garantita dalla presenza di alcuni quotati mercanti, viene presentata un'esauriente panoramica delle nuove tendenze dell'editoria amatoriale e di massa.

Non mancano per i collezionisti meno esigenti molti banchi dedicati al fumetto seriale, come le collane Bonelliane alla portata di tutte le tasche. La Fiera, dunque, propone una vera e propria rassegna sui personaggi che sono ormai divenuti dei veri e propri oggetti di culto per il pubblico italiano da Dylan Dog e Martin Mystere ai supereroi della Corno, da Topolino ad Alan Ford, da Tex a Lupo Alberto.

Il collezionismo dei vecchi fumetti si sta sempre più orientando verso gli albi anni ’50 e ’60 e, a fronte di un calo d’interesse nei confronti dei personaggi Disney, resiste ed avanza il collezionismo di Tex, e si consolida quello di Diabolik.

Negli ultimi mesi si è riacceso l’interesse per le riviste che resero, tra gli anni ’60 e gli anni ’70, adulto il fumetto: Linus, Eureka, Cannibale, Alter, ecc…. Ed è ormai dilagante il collezionismo di album di figurine: dal Calcio al Didattico, alle raccolte ispirate ai cartoni animati di successo. Alcuni album arrivano anche a valutazioni di milioni.

Resiste ancora il fumetto Nipponico, supportato da una vasta offerta di Posters e di Gadgets; infatti anche in questa edizione della Fiera viene confermata la tendenza ad affiancare agli albi a fumetti molti oggetti dedicati agli eroi più in voga al momento (Simpson, Pòkemon): magliette, modellini, pupazzi, gadget.

Chicche per collezionisti

Senza dimenticare delle autentiche chicche per collezionisti: tavole originali disegnate e firmate dai grandi del fumetto mondiale, “numeri uno”, rarità assolute.

Tra le chicche di questa edizione: i fumetti Disney ante e post guerra, Diabolik originali anni '60, tutto il Corriere dei Piccoli anteguerra (compresi i primi numeri del 1908), e…uno stand dedicato al Subbuteo.