TORINO E PROVINCIA

Da venerdì 12 luglio la riapertura totale della provinciale 173 dell’Assietta

Nel 2024 alla regola generale della chiusura il mercoledì e il sabato si deroga per agevolare alcune manifestazioni

Da venerdì 12 luglio la riapertura totale della provinciale 173 dell’Assietta
Pubblicato:

Sono pressoché terminate le operazioni di pulizia, ripristino e messa in sicurezza della carreggiata della Strada Provinciale 173, interamente sterrata da Pian dell'Alpe a Sestriere, che hanno visto impegnati i cantonieri del Circolo di Perosa Argentina della Direzione Viabilità 2 e gli operatori del Centro mezzi meccanici della Città metropolitana. Pertanto la strada sarà interamente riaperta venerdì 12 luglio alle 12.

La regolamentazione e le chiusure della provinciale 173

La Strada Provinciale 173 dell’Assietta resterà aperta sino 31 ottobre, salvo emergenze causate dal maltempo o nevicate precoci che dovessero rendere insicura la circolazione. Come sempre, trattandosi di una carreggiata sterrata, sono in vigore il limite di velocità di 30 km orari, il divieto di sorpasso e di sosta al di fuori dei parcheggi segnalati. Il transito è vietato ai veicoli di massa a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate e di larghezza superiore a 2 metri.

È prevista la totale chiusura al traffico motorizzato dalle 9 alle 17 nelle seguenti giornate: domenica 14, mercoledì 17, mercoledì 24, sabato 27 e mercoledì 31 luglio, sabato 3, mercoledì 7, sabato 10, mercoledì 14, sabato 17, mercoledì 21, sabato 24, mercoledì 28 e sabato 31 agosto.

Nel 2024 alla regola generale della chiusura il mercoledì e il sabato si deroga per agevolare alcune manifestazioni. Sabato 13 luglio la SP 173 resterà aperta, mentre sarà chiusa domenica 14, in coincidenza con la gara di mountain bike La Via dei Saraceni, con partenza alle 10 da piazza Assietta a Sauze d’Oulx e ritorno nel pomeriggio nello stesso luogo. Il percorso della competizione interessa parzialmente la Provinciale 173, transitando sui colli Blegier e Basset. Anche sabato 20 luglio la Strada dell’Assietta resterà aperta, alla vigilia della Festa del Piemonte al Colle Assietta. Per domenica 21 luglio dalle 6 alle 12 è invece istituita la circolazione a senso unico in salita da Pian dell’Alpe (km 34, incrocio con la strada comunale per Balboutet di Usseaux) al Colle dell’Assietta (km 22+750). Dalle 14 alle 18 nello stesso tratto della Sp 173 è istituita la circolazione a senso unico in discesa dal Colle dell’Assietta a Pian dell’Alpe.

La chiusura invernale è prevista dal 1° novembre 2024 al 30 giugno 2025, salvo proroghe dovute alle condizioni della strada e ai lavori necessari per ripristinare la circolazione in sicurezza.

LA CAVALCATA DEI 2000 A CAVALLO TRA VALLE DI SUSA E VAL CHISONE

Attraversando versanti scoscesi a quote superiori ai 2.000 metri, la strada necessita di interventi per la rimozione di slavine, massi e pietrisco, la risistemazione della segnaletica verticale danneggiata dalle nevicate e dalle slavine e, quando necessario, il rifacimento di muri di sostegno a valle e di contenimento a monte della carreggiata. La situazione più critica che è stata affrontata quest’anno è quella di un tratto a mezza costa nei pressi di Pian dei Cerena, dove la carreggiata era stata interessata dalla discesa di massi di media dimensione. È stata necessaria una valutazione tecnica con ispezione del versante da parte di una ditta specializzata incaricata, che ha escluso la necessità di ulteriori interventi di consolidamento e bonifica. Come sempre, è risultato impegnativo lo sgombero della neve, sia per le basse temperature registrate in quasi tutto il mese di giugno, sia a causa delle piogge persistenti, che hanno impedito al fondo sterrato di asciugare e compattarsi adeguatamente una volta liberato dalla neve. Come sempre, la condizione necessaria per la riapertura estiva è la percorribilità in sicurezza dei 36 chilometri interamente sterrati della Provinciale 173, di cui circa 7 di competenza del Comune di Sestriere e 29 della Città Metropolitana.

La Strada Provinciale 173 si dipana per 36 chilometri sul crinale tra le Valli Chisone e di Susa, iniziando dal Pian dell’Alpe di Usseaux, passando ai piedi della cima Ciantiplagna (2.849 metri), della punta Vallette (2.743), del Gran Pelà (2.692) e della Punta del Gran Serin (2.629), superando il Colle dell’Assietta (2.474) e i colli Lauson, Blegier (2.381), Costa Piana (2.313), Bourget (2.299) e Basset (2.424). La strada passa inoltre sotto le Teste dell’Assietta (2.566 metri) e di Mottas (2.547), i monti Gran Costa (2.615), Blegier (2.585), Genevris (2.533), Triplex (2.507) e Fraiteve (2.701). Quella dell’Assietta è la più famosa strada militare delle Alpi Occidentali ed è il percorso militare più alto d’Europa, toccando quota 2.550 alla Testa dell’Assietta.

SP 173_10_07_2024_3
Foto 1 di 14
SP 173_10_07_2024_4
Foto 2 di 14
SP 173_10_07_2024_2
Foto 3 di 14
SP 173_10_07_2024_1
Foto 4 di 14
personale_e_mezzi_Città metropolitana_SP 173_10_07_2024_4
Foto 5 di 14
personale_e_mezzi_Città metropolitana_SP 173_10_07_2024_3
Foto 6 di 14
lavori_su_SP 173_10_07_2024_2
Foto 7 di 14
margheria_Assietta_SP 173_10_07_2024_1
Foto 8 di 14
personale_e_mezzi_Città metropolitana_SP 173_10_07_2024_1
Foto 9 di 14
personale_e_mezzi_Città metropolitana_SP 173_10_07_2024_2
Foto 10 di 14
Colle_Assietta_SP 173_10_07_2024_3
Foto 11 di 14
lavori_su_SP 173_10_07_2024_1
Foto 12 di 14
Colle_Assietta_SP 173_10_07_2024_2
Foto 13 di 14
Colle_Assietta_SP 173_10_07_2024_1
Foto 14 di 14
Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali