Eventi
IN VALLE D'AOSTA

Jovabeach party il 13 luglio a Gressan: tutto quello che c’è da sapere su viabilità e trasporti

L'apertura dei cancelli prevista tra le 13.30 e le 14, mentre l’inizio della kermesse è in programma alle 15. Trasporti pubblici gratuiti per raggiungere l'area verde. Gratuiti anche i parcheggi, da prenotare.

Jovabeach party il 13 luglio a Gressan: tutto quello che c’è da sapere su viabilità e trasporti
Eventi Torino, 30 Giugno 2022 ore 16:38

Il conto alla rovescia è cominciato. Fra esattamente 13 giorni la “spiaggia” dell’area verde di Gressan sarà invasa dal popolo del Jova Beach Party.
In preparazione dell’evento l’Office Régional du Tourisme ha diffuso le prime informazioni logistiche, a cominciare dall’apertura dei cancelli, prevista tra le 13.30 e le 14, mentre l’inizio della kermesse è in programma alle 15. Lo spettacolo di Jovanotti sul main stage inizierà alle 20-20.30 circa.

Percorsi diversi per l'accesso

Come riporta AostaSera.it due gli ingressi all’area di spettacolo: ingresso lato Aosta, Area sportiva Montfleury/Cimitero (stesso varco entrata e uscita) e ingresso lato Gressan: percorsi diversi per l’accesso e l’esodo.
In entrata: arrivo dalla pista ciclo-pedonale imboccata al Pont-Suaz. In uscita: strada regionale n.20 (che sarà chiusa al traffico veicolare a partire dalle 20.30).Ai residenti ad Aosta è raccomandato di raggiungere l’area di concerto a piedi o in bicicletta oppure utilizzando i mezzi pubblici: bus di linea 29, 3 e navetta verde fermata davanti al cimitero, che saranno gratuiti dalle 18 alle 21 e dalle 23 alle 02 del 14 luglio. All’ingresso presso l’area sportiva Montfleury è presente un parcheggio bici e un parcheggio moto.

I residenti in alta e bassa Valle possono usufruire dei bus di linea, gratuiti e potenziati per l’occasione. I mezzi sono: alle ore 17  con partenza da Pont-Saint-Martin con arrivo alla autostazione di Aosta alle 18.20. Da lì per raggiungere il varco del Cimitero: bus n. 29 o n. 3 o navetta verde. Oppure, per raggiungere il varco del Pont-Suaz: a piedi passando il sottopassaggio sotto la stazione, imboccando poi la Strada Ponte Suaz e subito dopo il ponte la pista ciclo-pedonale. Rientro: partenza del bus dalla autostazione alle ore 01.20 del 14 luglio;  alle ore 17.35 in partenza da Courmayeur con arrivo alla fermata del cimitero di Aosta alle ore 18.25. Rientro: partenza del bus dalla fermata del cimitero alle ore 01.25 del 14 luglio.A chi utilizza l’automobile si raccomanda di prenotare il proprio posto auto gratuito nelle apposite aree parking sulla piattaforma di ParkforFun.

Chiusura strade

Per consentire l’accesso pedonale al concerto in condizioni di sicurezza saranno chiuse le seguenti arterie stradali: dalle 12 del 13 luglio alle 3 del 14 luglio la strada Pont-Suaz da via Paravera; il ponte sulla Dora e quindi la tratta di strada tra la rotonda della Torre Piezometrica e la rotonda del Pont-Suaz; dalle 20.30 del 13 luglio alle 3 del 14 luglio la strada regionale n.20 (Strada Regionale di Gressan) dalla rotonda Pont-Suaz fino alla Chiesa di Chevrot.

Saranno inoltre chiuse per l’intera giornata a partire dalle 8 tutte le piste ciclopedonali che portano all’area verde di Gressan: la pista ciclo-pedonale da Pollein e Pont-Suaz sarà chiusa a Plan Félinaz; la pista ciclo-pedonale da Pont-Suaz all’area verde di Gressan sarà riservata al transito esclusivamente pedonale dei soli possessori del biglietto per il concerto; la pista ciclo-pedonale che dalla piscina di Aosta porta alla passerella sulla Dora e da lì all’area verde di Gressan sarà chiusa e la pista ciclo-pedonale che da Sarre porta alla passerella sulla Dora e da lì all’area verde di Gressan sarà chiusa prima del cimitero di Aosta.

Quella valdostana, all’area verde di Gressan, sarà la terza del Jova Beach Party 2022, l’unica di montagna. I biglietti del concerto sono in vendita su TicketOneTicketmaster e Ciaotickets. Per Aosta gli organizzatori hanno previsto l’arrivo di 35mila persone.La tappa valdostana del tour di Lorenzo Cherubini è stata presentata a novembre nella Sala Maria Ida Viglio del Palazzo regionale ad Aosta, in collegamento con la conferenza ufficiale di presentazione del tour di Milano dove era presente Jovanotti per interagire con le altre 11 località sede di tappa collegate e con i media locali.

“Sono molto felice di portare il JOVA BEACH PARTY ad Aosta. Mi ricordo le lezioni di geografia quando si dovevano elencare le regioni italiane senza accesso al mare. Ebbene, è tempo di rimediare: il mare è un concetto poetico, prima di tutto!” – raccontava Jovanotti – “Nel 2019 portammo la festa fino a 2500 metri e l’aria rarefatta contribuiva all’euforia di una giornata meravigliosa. Sono contento, ho visitato l’area della festa e non vedo l’ora di vederla danzare, il JBP è la cosa più bella che abbia mai vissuto da quando faccio questo mestiere.”Già nel 2019 Jovanotti, non senza polemiche, aveva portato la kermesse in montagna, a Plan de Corones, radunando attorno a sé oltre 27mila persone. La Valle d’Aosta con Gressan ha messo in conto fino a 35mila persone che potranno essere ospitate nell’area verde. Di queste 20mila potranno giungere con la propria auto, mentre l’organizzazione del Tour sta stringendo accordi con Trenitalia  (treni con un vagone solo per le bici) e organizzando pullman speciali. Per gli aostani l’invito è invece di arrivare a piedi.
La festa inizierà nel pomeriggio di mercoledì 13 luglio, in attesa dell’esibizione di Jovanotti intorno alle ore 21/21.30.

Come già nel 2019, la kermesse mette in campo diversi progetti legati all’ambiente. Con l’acquisto del biglietto si potrà effettuare una donazione al WWF e Intesa Sanpaolo sostenendo una grande iniziativa di rigenerazione e pulizia delle spiagge italiane. L’obiettivo dei Jova Beach Party è di essere poi Plastic free.

Quest’anno avremo l’acqua del sindaco, ovvero delle grandi autobotti di acqua potabile buona”. Ai partecipanti al concerto verrà distribuita una borraccia “sostenibile, che rimarrà come un gadget”. Al Jova Beach Party ci si potrà inoltre sposare, come già avvenuto nel 2019.  “Quest’anno questa cosa la allarghiamo”. In collaborazione con Radio Italia verrà lanciata l’iniziativa “Belle Storie”. All’emittente radiofonica potranno essere segnalate delle storie che durante i concerti verranno raccontate e festeggiate.

Il nuovo Jova Beah Party 2022 non è l’unica novità che Lorenzo Cherubini ha annunciato nella conferenza stampa di novembre. Dalle sue pagine social Jovanotti ha anticipato l’uscita di “IL BOOM”.  Il brano è il primo di una serie di sette che usciranno nelle prossime settimane solo in digitale.

Feltrinelli ha accompagnato il lancio del JOVA BEACH PARTY con lo speciale Coloring book: trenta pagine di disegni e illustrazioni di artisti nazionali e internazionali da riempire e colorare.

Le 12 tappe del Jova Beach Party 2022

2 – 3 LUGLIO 2022 – LIGNANO SABBIADORO (UD) Spiaggia Bell’Italia
8 – 9 LUGLIO 2022 – MARINA DI RAVENNA (RA) Lungomare
13 LUGLIO 2022 – AOSTA (GRESSAN) Area Verde
17 LUGLIO 2022 – ALBENGA (VILLANOVA, SV) Ippodromo dei Fiori
23- 24 LUGLIO 2022 – MARINA DI CERVETERI (RM) Lungomare degli Etruschi
30 – 31 LUGLIO 2022 – BARLETTA Lungomare Mennea
5- 6 AGOSTO 2022 – FERMO Lungomare Fermano
12 – 13 AGOSTO 2022 – ROCCELLA JONICA (RC) Area Natura Village
19 – 20 AGOSTO 2022 – VASTO (CH) Lungomare Duca degli Abruzzi
26 – 27 AGOSTO 2022 – CASTEL VOLTURNO (CE) Spiaggia Lido Fiori Flava Beach
2 – 3 SETTEMBRE 2022 – VIAREGGIO (LU) Spiaggia del Muraglione
10 SETTEMBRE 2022 – BRESSO-MILANO Aeroporto

La soddisfazione di Regione e comuni

“La nostra area verde si presta ad ospitare questo tipo di eventi- commentava Michel Martinet, primo cittadino di Gressan- anche se i numeri ci preoccupano un po’ anche per le responsabilità che ricadono sui sindaci e gli amministratori coinvolti ma con lo staff di Jovanotti si sta lavorando affinché tutto possa svolgersi nel migliore dei modi”.
Il sindaco di Aosta Gianni Nuti ha invece annunciato lavori alla passerella che unisce Aosta con Gressan, in tempo per l’evento.  “Metteremo a disposizioni i nostri parcheggi, anche sulla base dell’esperienza che il nostro Comune ha con la Foire de Saint-Ours”. Per l’Assessore regionale ai Beni culturali Jean-Pierre Guichardaz: “E’ un’occasione per creare un ottimo indotto per le attività commerciali a costi relativamente bassi (Nda la VdA si occuperà dei soli aspetti logistici), sarà un evento non solo di Gressan e dintorni ma di tutti i valdostani”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter