Eventi
Tempo Libero

Cosa fare a Torino e provincia: gli eventi del weekend (2 - 3 aprile 2022)

Una selezione di appuntamenti per il primo fine settimana del mese di aprile.

Cosa fare a Torino e provincia: gli eventi del weekend (2 - 3 aprile 2022)
Eventi Torino, 31 Marzo 2022 ore 10:15

(Immagine di copertina: Musei Reali Torino)

Gli appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo a Torino e provincia: i nostri consigli per sabato 2 e domenica 3 aprile 2022.

Cosa fare a Torino: gli eventi del weekend (2 - 3 aprile 2022)

TORINO. Cinemautismo 2022

  • Sabato 2 aprile 2022 - Greenwich Village

La prima rassegna cinematografica italiana dedicata allo spettro autistico alla sua XIV edizione. Dopo due anni di proiezioni in streaming, per la Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo 2022, in calendario proprio il 2 aprile, “cinemautismo” può nuovamente accogliere il proprio pubblico per condividere non solo le storie dei film in programma, ma anche momenti di dibattito e confronto, da sempre caratteristiche distintive della rassegna. La rassegna, che prevede la proiezione di tre film che hanno ricevuto importanti riconoscimenti in alcuni dei più famosi festival cinematografici del mondo come Berlino e Sundance, si svolge tutta sabato 2 aprile e inizia con Una escuela en Cerro Hueso di Betania Cappato, delicato film argentino che racconta l’esperienza della piccola Ema e della sua famiglia in un nuovo villaggio e in una nuova scuola (ore 15.30 Greenwich Village). La regista, sorella di una persona autistica, ha ottenuto con questo suo primo lavoro autobiografico la menzione speciale della giuria al Festival di Berlino del 2021 nella Sezione GenerationKPlus. La giornata prosegue con la proiezione di Dina di Dan Sickles e Antonio Santini, pluripremiato documentario americano - tra cui il Gran Premio della Giuria della sezioni documentari al Sundance Film Festival del 2017 - che racconta la storia d’amore tra Dina, eccentrica donna di periferia, e Scott, usciere dei magazzini Walmart, entrambi nello spettro autistico (ore 18.00 Greenwich Village).
La sera si conclude con Heen'e Anachnu / Here We Are di Nir Bergman, pellicola israeliana selezionata in concorso ufficiale al Festival di Cannes del 2020, che racconta del rapporto tra un padre e il figlio autistico ormai divenuto adulto (ore 21.00 Greenwich Village). Il film, distribuito da Tucker Film, uscirà prossimamente nelle sale italiane con il titolo Noi due.

Ingresso libero a tutte le proiezioni nel rispetto delle norme anti Covid 19 fino a esaurimento dei posti disponibili in sala.

Per informazioni: info@cinemautismo.it - cinemautismo.it - info@amnc.it – amnc.it

TORINO. Beppe Braida

  • Sabato 2 aprile 2022 - Ore 21.30 - Cab 41

Dopo l'esperienza all'isola dei Famosi 2021 Beppe Braida ritorna al CAB 41 con uno show imperdibile. 30 anni di battute, monologhi vecchi e nuovi, personaggi degli esordi e improvvisazioni. Insomma una "festa”. Tenetevi forte! Questa sarà l'occasione per rivedere il mitico TANO CAIMANO.

Biglietti: intero € 22,00, Under 16, over 65, 20,00, Cab Card € 19,00 - Info: ìwww.cab41.it/beppe-braida

TORINO. Musei Reali

  • Sabato 2 e domenica 3 aprile 2022

Anche questa settimana i Musei Reali offrono un ricco programma di appuntamenti, con visite straordinarie, nuovi allestimenti e percorsi speciali per trascorrere giornate tra cultura e relax.

Dal 1° aprile 2022 per l’accesso ai percorsi museali non è più richiesto il Green Pass (D.L. 24/03/2022 n. 24, art. 7)Fino al 30 aprile 2022 per la visita al percorso museale interno resterà in vigore l’obbligo di dispositivi di protezione individuale delle vie respiratorie, mentre per l’accesso ad eventi, spettacoli, convegni e congressi sarà obbligatorio il Green Pass rafforzato e la mascherina FFP2.

Domenica 3 aprile torna l’iniziativa del Ministero della cultura Domenica al museo che offre l’ingresso gratuito ai luoghi della cultura statali ogni prima domenica del mese. L'ingresso ai Musei Reali sarà concesso esclusivamente con prenotazione online all’indirizzo https://www.coopculture.it/it/poi/musei-reali-di-torino/

La Biblioteca Reale sarà chiusa e la mostra Vivian Maier Inedita sarà a pagamento con le tariffe abituali.

Tra le principali novità, è visitabile la Galleria Archeologica: un’inedita sezione permanente del Museo di Antichità, dedicata alle civiltà del Mediterraneo antico, dove sono esposti reperti di rara bellezza e di inestimabile valore storico. I visitatori potranno ammirare più di mille oggetti raccolti in oltre quattrocento anni di collezionismo sabaudo. Un viaggio a ritroso nella Storia grazie a un affascinante percorso espositivo, suddiviso in cinque sezioni, articolato lungo dieci sale e allestito attraverso forme espressive contemporanee. L’ingresso al percorso è compreso nel biglietto ordinario dei Musei Reali.

Sabato 2 aprile alle ore 11 e alle 15.30 le guide e gli storici dell’arte di CoopCulture conducono la visita Benvenuto a Palazzo lungo le sale di rappresentanza del primo piano di Palazzo Reale e dell'Armeria, per scoprire o riscoprire la storia e la magnificenza della prima reggia d’Italia. Il costo della visita è di € 7, oltre al biglietto di ingresso ridotto ai Musei Reali (€ 13 ordinario, € 2 da 18 a 25 anni, gratuito under 18). Biglietti online su Musei Reali di Torino | CoopCulture – e-mail info.torino@coopculture.it

Sabato 2 aprile alle ore 16 i visitatori possono ammirare in un itinerario unico gli appartamenti nuziali dei Principi di Piemonte e dei Duchi d’Aosta, situati al secondo piano di Palazzo Reale, allestiti tra il 1720 e il 1843. Grandi architetti come Juvarra, Alfieri e Palagi si alternarono a decorare le magnifiche sale in cui risaltano capolavori rococò, con mobili e boiseries di Piffetti, Gianotti e Stroppiana, soffitti e sovrapporte di De Mura e Beaumont, soffitti di Ayres e Bellosio e arredi di Gabriele Capello in stile Impero. Sarà possibile raggiungere anche le sale che ospitano tesori del Neoclassico in cui gli architetti Piacenza e Randoni, con gli ebanisti Bonzanigo e Bolgiè, approntarono ambienti in stile Luigi XVI di meravigliosa bellezza tra il 1788 e il 1789. Costo delle attività: € 20 (€ 13 per Abbonamento Musei). Biglietti online su Musei Reali di Torino | CoopCulture – e-mail info.torino@coopculture.it

TORINO. Vivian Maier Inedita

  • Fino al 28 giugno 2022 - Musei Reali

Dal 9 febbraio fino al 26 giugno, le Sale Chiablese ospitano l’esposizione Vivian Maier Inedita con oltre 250 scatti, tra cui molti inediti, video Super 8 e oggetti personali della fotografa americana. Curata da Anne Morin, la mostra presenta anche una sezione dedicata alle fotografie che Vivian Maier realizzò durante il suo viaggio in Italia, in particolare a Torino e Genova. Dopo una prima tappa al Musée du Luxembourg di Parigi, l’esposizione arriva in Italia e ha come obiettivo quello di raccontare aspetti sconosciuti o poco noti della misteriosa vicenda umana e artistica della fotografa. Vivian Maier Inedita è o-organizzata da diChroma e dalla Réunion des Musées Nationaux - Grand Palais, prodotta dalla Società Ares srl con i Musei Reali e il patrocinio del Comune di Torino e sostenuta da Women In Motion, un progetto ideato da Kering per valorizzare il talento delle donne in campo artistico e culturale. Info: www.museireali.beniculturali.it

unnamed (32)
Foto 1 di 2
unnamed (33)
Foto 2 di 2

 

CARMAGNOLA. Ortoflora e natura

  • Sabato 2 e domenica 3 aprile 2022 - dalle 9 alle ore 19:30 - Giardini del Castello e Giardini Unità d’Italia

32esima Mostra Mercato Regionale del settore florovivaistico ed orticolo che quest'anno si svolgerà nel centro della città. Dopo due anni di pausa, torna a Carmagnola una tra le mostre-mercato più importanti in Piemonte per ciò che riguarda le produzioni del settore florovivaistico ed orticolo con attrezzature ed arredi da orto e da giardino. La grande novità di questa edizione consiste nel fatto che la manifestazione non si svolgerà più nel periferico Parco Cascina Vigna ma in centro città, nei Giardini del Castello e nei Giardini Unità d'Italia. In una grande area espositiva a ingresso libero, ci saranno la tradizionale degustazione del ravanin e del porro, uno spazio con i bellissimi animali dell’associazione Natural Farm, la grande mostra “Vita nei Campi” nel Salone Chiesa di San Filippo, “Ca’ Peperone Green” con laboratori, incontri e presentazioni, l’iniziativa Gusto Diffuso Carmagnolese con menù che avranno come protagonisti l'orto e le erbe aromatiche in molti locali della città, l’iniziativa AspOrtò con gustose specialità da asporto preparate, il lancio del nuovo contest “peperone Urbano”, presentazione della favola sociale della resilienza 10 E L VE, animazioni e intrattenimenti vari per grandi e piccini con giochi, musica, balli, esposizioni, pic nic urbano e mercatino degli hobbisti.

NICHELINO, STUPINIGI. Leggere il giardino

  • Sabato 2 aprile - ore 10.30 - Palazzina di Caccia

Passeggiata guidata nel parco storico della Palazzina di Caccia di Stupinigi chiuso al pubblico. Fino ad ottobre, una volta al mese il sabato mattina, la Fondazione Ordine Mauriziano con “Leggere il giardino” apre eccezionalmente al pubblico i cancelli del grande parco della Palazzina di Caccia di Stupinigi. Muniti di caschetto di protezione, i visitatori potranno visitare i giardini di Stupinigi, dal cortile d’onore, al padiglione centrale, al giardino di levante, alla scoperta delle evoluzioni del parco interno alla Palazzina. Attraverso mappe e documenti storici le passeggiate ripercorreranno le fasi e gli stili del giardino, dal gusto alla francese del Settecento all’evoluzione del gusto romantico, fino ad arrivare al giardino Novecentesco risalente al periodo delle villeggiature della regina Margherita.

IL CALENDARIO

Le visite guidate “Leggere il giardino” sono in programma esclusivamente nei giorni segnalati alle ore 10.30. Durata: 2 ore circa.

  • Sabato 2 aprile, ore 10.30
  • Sabato 21 maggio, ore 10.30
  • Sabato 18 giugno, ore 10.30
  • Sabato 17 settembre, ore 10.30
  • Sabato 8 ottobre, ore 10.30

INFO: www.ordinemauriziano.it

Prenotazione obbligatoria (entro venerdì e fino ad esaurimento dei posti disponibili) al numero: 011 6200634. I partecipanti saranno dotati di dispositivi di sicurezza. In caso di maltempo o condizioni climatiche sfavorevoli, la visita non avrà luogo. Il costo del biglietto per accedere al percorso “Leggere il giardino” è di 13 euro e comprende la visita guidata e l’ingresso a prezzo ridotto in palazzina.

NICHELINO, STUPINIGI. I fantasmi dell'Opera

  • Domenica 3 aprile - Ore 19 - Palazzina di Caccia

Musical a Corte nel Salone d’Onore della Palazzina di Caccia di Stupinigi. New York contro Londra per un Fantasma all’Opéra di Parigi.

“I Fantasmi dell’Opera” mette a confronto due composizioni di due autori all’apice del successo che si cimentano entrambi con “Il Fantasma dell’Operà” di Gaston Leroux. New York contro Londra, il Musical di Broadway contro il Musical del West End: “Phantom” di Maury Yeston e “The Phantom of the Opera” di Andrew Lloyd Webber.

Info e Biglietti: Biglietti: 25 euro. Info e prenotazioni: 011.6279789 biglietteria@teatrosuperga.it - www.teatrosuperga.it 

NICHELINO, STUPINIGI. Steve McCurry - Animals 

  • Fino all'1 maggio 2022 - Palazzina di Caccia

Il maestro dell’uso del colore, dell’empatia e dell’umanità, volge lo sguardo ai nostri compagni di viaggio più fedeli. Nasce così “ANIMALS”. La mostra arriva per la prima volta in Piemonte, presso le antiche cucine della Palazzina di Caccia di Stupinigi. In mostra gli animali saranno protagonisti di sessanta scatti iconici, che racconteranno al visitatore le mille storie di una vita quotidiana dove uomo e animale sono legati indissolubilmente. Orari mostra: Martedì – Venerdì 10.00 – 17.30; Sabato – Domenica 10.00 – 18.30; Lunedì CHIUSO. Biglietti: www.mostramccurry.com

PRALORMO. Messer tulipano, XXIII Edizione

  • Dal 2 aprile al 1 maggio 2022 - Castello di Pralormo

La grande manifestazione nel parco del castello di Pralormo, annuncia da 22 anni la primavera con la straordinaria fioritura di oltre 100.000 tulipani e narcisi. Ogni anno accanto al nuovo piantamento e al parco fiorito viene affiancato un argomento collaterale. Per la XXII edizione è stato scelto come tema collaterale quello delle “FARFALLE”. Accanto alla passeggiata nel parco tra i colori dei tulipani, ogni anno la manifestazione propone anche esposizioni a tema e allestimenti.

Un’apprezzata zona shopping propone eccellenze del territorio, prodotti stagionali dei produttori agricoli e cosmetici naturali, tessuti e articoli per la casa e poi piante e fiori. Inoltre è allestito un bar-ristorante, sono presenti inoltre zone pic-nic nel parco, mentre nel paese di Pralormo è possibile acquistare e degustare i prodotti delle cascine del paese. Per gli amici a quattro zampe, ciotole d’acqua fresca e un vero Dog Bar nel parco.

Inaugura infine anche la nuova stagione di aperture al pubblico del castello che propone un itinerario dedicato alla vita quotidiana in un’antica dimora tra cantine, cucine, camere da pranzo e saloni d’onore. Info: www.castellodipralormo.com/le-visite-del-castello

RIVOLI. Libri in piazza

  • Sabato 2 e domenica 3 aprile 2022

Sono una cinquantina gli stand che attendono i visitatori di “Libri in Piazza” comprese tre emittenti radio televisive. Due le aree che li suddividono, una dedicata al genere “comics” e l’altra agli editori.

La manifestazione prevede un nutrito programma di eventi collaterali, dalla cerimonia di benvenuto con le autorità locali e la madrina Elena Mirullo, agli incontri con gli autori, dalla presentazione di opere e scrittori nella Sala Convegni di piazza Martiri della Libertà, agli aperitivi letterari presso le attività commerciali di via Piol.

Infine lo stand dell’organizzazione, il CSU, Collettivo Scrittori Uniti, gruppo di appassionati di scrittura nato con l’obiettivo di promuovere libri durante le fiere nazionali. Sito nei pressi della Sala Convegni, ospiterà numerose opere e tra queste, per la prima volta in piazza, il libro Il Signore di Notte, un giallo nella Venezia del 1605.

Il tutto condito da incontri musicali dal vivo nonché approfondimenti su tematiche di attualità e attività video-ludiche.

VALSUSA FILMFEST. Luoghi vari

  • Dal 25 marzo al 7 maggio 2022 - A Almese, Avigliana, Bardonecchia, Bussoleno, Chiusa San Michele, Condove, Giaveno, Moncenisio, Oulx e Torino

Festival cinematografico e culturale di comunità con 15 eventi in 9 comuni della Valle di Susa, 2 eventi a Giaveno in Val Sangone e 1 evento a Torino, con proiezioni delle opere selezionate per il concorso cinematografico, uno spettacolo teatrale, la rassegna “Cinema in Verticale” con film sul tema della cultura montana e altri film fuori concorso con la presenza dei registi Nicolò Bongiorno, Daniele Gaglianone, Michelangelo Frammartino, Valeria Mazzucchi, Antoine Harari, Gabriele Vacis e, in collegamento da Gerusalemme, la regista palestinese Sahera Dirbas. Il programma verte principalmente sul tema delle “Comunità”, sulla base del quale sono stati pensati buona parte degli appuntamenti. Info: www.valsusafilmfest.it

‍Reinhold e Gunther Messner

VINOVO. Domenico della Rovere

  • Dal 19 marzo al 12 giugno 2022 - Castello di Vinovo

Nella storia dell’arte italiana il Rinascimento ha un protagonista assoluto nel cardinale Domenico Della Rovere, esponente di spicco di una potente famiglia aristocratica il cui castello, a Vinovo, è una delle più importanti testimonianze della stagione post medioevale in cui l’Italia guidò il rifiorire dell’arte, della letteratura, della scienza e della filosofia. Il maniero dei Della Rovere è il protagonista della mostra curata dallo storico Ilario Manfredini, che sarà aperta al pubblico da sabato 19 marzo a domenica 12 giugno.

L’esposizione, patrocinata dalla Regione Piemonte, dalla Città Metropolitana di Torino, dalla Città di Torino e dall’Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento, proporrà una ricostruzione della straordinaria stagione artistica promossa da Domenico Della Rovere e dalla sua famiglia in Piemonte e in altre regioni.

Nelle stanze del castello di Vinovo si potranno ammirare miniature, pitture, documenti e riproduzioni provenienti da vari musei e biblioteche, che segneranno con una puntuale ricostruzione scientifica e filologica la visita agli ambienti del complesso architettonico che è una delle realizzazioni più significative nel panorama artistico del Quattrocento piemontese e che deve il suo splendore e il suo valore storico proprio a Domenico Della Rovere.

Castello Della Rovere retro (1)
Foto 1 di 5
fregio cortile
Foto 2 di 5
Charles VIII of France (1470–1498)
Foto 3 di 5
Castello Vinovo + giardino
Foto 4 di 5
Carlo II di Savoia_ritratto di Defendente Ferrari
Foto 5 di 5
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter