"Il bambino porta... cucumella"

Le ammissioni di Luis Suarez sul tragicomico esame di Italiano

Ecco i risvolti esilaranti di quello che è emerso dal colloquio dell'attaccante uruguaiano di fronte agli esaminatori dell'università di Perugia.

Le ammissioni di Luis Suarez sul tragicomico esame di Italiano
Sport Torino, 21 Dicembre 2020 ore 12:41

Emergono diversi retroscena circa l’esame farsa che ha sostenuto Luis Suarez lo scorso 17 settembre 2020. Nel corso del colloquio orale, l’attuale attaccante dell’Atletico Madrid, avrebbe adottato una parola originaria del dialetto toscano e viterbese per descrivere un’immagine che gli era stata sottoposta dagli esaminatori per cercare di comprendere al meglio se le sue abilità con la lingua italiana fossero uguali alle sue doti calcistiche con il pallone. Ciò che è successo ha dei risvolti a dir poco comici.

Le ammissioni di Luis Suarez sul tragicomico esame di Italiano

Il bambino porta cocumella“. Con queste parole Luis Suarez, lo scorso 17 settembre 2020, avrebbe commentato l’immagine sottopostagli dalla commissione dell’università di Perugia nel corso del suo esame di Italiano. L’attaccante uruguaiano, numero 9 tanto sognato dai tifosi juventini, oggi in forza all’Atletico Madrid, doveva descrivere in lingua italiana una semplice fotografia di una famiglia al supermercato, nella quale un bambino, si desume, aveva in mano un cocomero. Il commento di Luis Suarez all’immagine è stato il seguente: “Il bambino porta cocumella“; “Cocomeri” lo corregge uno degli esaminatori, Danilo Rini; “Sì, sì. Peperoni…” replica “Il Pistolero” ex Barcellona.

Una vicenda che ha dei risvolti particolarmente comici. L’attaccante uruguaiano avrebbe infatti utilizzato un’espressione tipica del dialetto toscano che come riporta il dizionario Treccani, avrebbe questo tipo di significato: “cuccumèlla“, sostantivo femminile che deriva dal latino cucumĕlla, diminutivo di cŭcŭma “cuccuma“, per la forma. In Toscana, ci dice il vocabolario, e nel Viterbese, è così chiamato il tumulo funerario etrusco, in particolare quello della necropoli di Vulci. Dal vocabolario Treccani, “Cucumma” vuol dire:

  • Recipiente di rame o di altro metallo per la preparazione del caffè in famiglia; detto anche bricco.
  • fig., ant. Sentimento d’ira, di sdegno, di cruccio, nelle locuz. avere la c., avere la c. in corpo e sim. (con allusione al ribollimento dell’ira)

Questo piccolo dettaglio derivante dall’esame di italiano di Luis Suarez ci mostra come il calciatore ex Barcellona non fosse poi così effettivamente preparato…

LEGGI ANCHE: Esame farsa di Suarez: indagato il direttore sportivo della Juventus

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità