Menu
Cerca
l'annuncio su instagram

Gabry Ponte ai suoi fan: “Devo operarmi al cuore, mandatemi tanta energia positiva”

Si tratta di una malattia congenita (leggasi difetto di fabbrica) che purtroppo è degenerativa, per questo è arrivata l'ora di un "tagliando".

Gabry Ponte ai suoi fan: “Devo operarmi al cuore, mandatemi tanta energia positiva”
Spettacolo Torino, 19 Gennaio 2021 ore 16:55

Il mio cuore, ironia della sorte, non va a tempo per colpa di una delle valvole principali al suo interno che è malata, e non funziona bene”: con queste parole Gabry Ponte ha spiegato ai fan il motivo dell’imminente operazione al cuore.

Verrà operato

Il dj, produttore e direttore della casa discografica indipendente Dance and Love (nonché ex membro degli Eiffel 65), ha pubblicato una sua foto in pigiama, da un letto d’ospedale dove verrà operato per risolvere un “problemino” che lo insegue ormai da tanti anni.

“Un tagliando importante”: l’ironia di Gabry Ponte

La vita di Gabry Ponte non è mai stata limitata dalla malattia come testimonia anche la sua grande passione per lo sport, ma per evitare complicazioni i medici ora hanno deciso per l’intervento, d’altra parte spiega il dj:

Si tratta di una malattia congenita (leggasi difetto di fabbrica) che purtroppo è degenerativa ma i medici che ormai da anni mi seguono mi hanno detto che ho raggiunto uno stadio in cui se non mi opero andrò incontro a complicazioni… Quindi eccomi qua nel mio improbabile pigiama. Domani mattina me ne vado sotto i ferri per fare questo tagliando importante, e poi approfitterò di questo periodo di stop forzato dai concerti per rimettermi in forze e tornare più carico che mai!! Fatemi gli auguri e mandate tanta energia positiva ci sentiamo presto!.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da gabry ponte (@gabryponte)

 

I messaggi d’affetto per il Dj

I messaggi d’affetto non sono di certo mancati, soprattutto da chi con Gabry Ponte è cresciuto magari cantando e ballando Blue in discoteca, successo degli Eiffel 65 indimenticabile che riportò al primo posto nelle classifiche americane per parecchie settimane la musica italiana (non capitava dai tempi di Modugno) prodotta qui a Torino e più precisamente in Borgata Parella dove gli Eiffel 65 hanno composto le loro prime note. Ai più nostalgici  farà un certo effetto pensare che anche un eterno ragazzo come Gabry Ponte (classe 1973) debba necessariamente fare i conti con l’età, non resta che augurargli (come hanno già fatto alcuni fan) un cuore che vada di nuovo a tempo magari proprio con Blue (Da Ba Dee).