al via!

Caffè espresso, partita la campagna per la candidatura Unesco

A promuoverlo come Patrimonio Immateriale dell’Umanità è il Consorzio di Tutela Del Caffè Espresso Italiano Tradizionale

Caffè espresso, partita la campagna per la candidatura Unesco
03 Ottobre 2020 ore 08:57

Caffè espresso, è partita la campagna per la candidatura Unesco. A promuoverla come Patrimonio Immateriale dell’Umanità è il Consorzio di Tutela Del Caffè Espresso Italiano Tradizionale. A tal proposito è stata creata la Comunità del Rito del Caffè Espresso, con un sito dedicato (ritodelcaffe.it), dove è possibile sostenere l’iniziativa firmando online la candidatura. Inoltre c’è la possibilità di contribuire all’e-book con una propria creazione, che sia una poesia, una fotografia, un racconto scritto o un disegno. Ovviamene per raccontare la propria esperienza personale legata al rito quotidiano del caffè espresso.

Caffè espresso per l’Unesco

La campagna è partita da una considerazione. Bersi un caffè è un rito quotidiano che ci permette di condividere momenti spensierati con amici e colleghi. Un gesto inclusivo, democratico e irrinunciabile, legato alle tradizioni e al nostro stile di vita. Fin dal Settecento il caffè è stato espediente narrativo per letterati, poeti e cantautori. Ufficializzare il rito, rendendolo, patrimonio immateriale dell’Unesco, significa anche mantenerlo vivo. Inoltre la ricetta per preparare un espresso italiano a regola d’arte viene portata avanti da generazioni di torrefattori e maestri caffettieri. Mentre le modalità di consumo hanno seguito l’evolversi della società.

Il Consorzio di Tutela del Caffè

Il Consorzio è nato nel 2014 grazie alla volontà di 15 imprese del settore sparse nel territorio nazionale e dal Gruppo Italiano Torrefattori Caffè, alle quali – ad oggi – si sono aggiunte altre imprese ed enti interessati a far parte di questo progetto e che credono fortemente nella necessità di tutelare il nostro caffè espresso tradizionale al punto da dotarsi, per la prima volta in Italia, di un Disciplinare che detta le buone regole per il caffè italiano tradizionale sia per i torrefattori che per gli esercenti. Ha per oggetto principale la promozione, la valorizzazione e la tutela del caffè presso gli operatori del settore e presso i consumatori, mediante la richiesta all’UNESCO per ottenere il riconoscimento di Patrimonio Immateriale dell’Umanità.

Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità