Stellantis e dintorni

Vertice a Roma fra Draghi, Cirio e la Appendino: si parlerà di automotive

Il presidente della Regione Piemonte e la sindaca di Torino insieme, al di là delle rivalità partitiche, per il bene comune.

Vertice a Roma fra Draghi, Cirio e la Appendino: si parlerà di automotive
Politica Torino, 22 Luglio 2021 ore 11:50

Vertice a Roma fra il presidente del Consiglio Mario Draghi, la sindaca di Torino Chiara Appendino e il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio per parlare della delicata questione che riguarda il comparto automotive. Il summit, ufficializzato in queste ore, si svolgerà martedì 27 luglio 2021 a Palazzo Chigi e si tratta di un'ottima occasione per far presenti a "super-Mario" le esigenze del tessuto economico piemontese.

Vertice a Roma fra Draghi, Cirio e la Appendino: si parlerà di automotive

Il presidente del Consiglio ha quindi accolto la richiesta di incontro espressa dalle Istituzioni torinesi e dal mondo imprenditoriale e delle organizzazioni sindacali dei lavoratori del Piemonte, a seguito della decisione sulla localizzazione della futura gigafactory di Fca-Peugeot. Si parlerà sicuramente di questa doccia fredda (la scelta del Molise invece di Mirafiori) ma anche del preoccupante pre-pensionamento di 800 lavoratori della galassia Stellantis. In modo corale i diversi rappresentanti del territorio avevano scritto al premier per condividere con urgenza un piano e un progetto di rilancio del territorio piemontese, partendo dal sistema automotive che da sempre contraddistingue l'operosità e l'eccellenza della regione sabauda. L’incontro è in programma a Roma martedì 27 luglio alle 15.30.

Saranno presenti in rappresentanza di tutte le voci del territorio Cirio e la Appendino che, molto probabilmente, in questi prossimi giorni raccoglieranno le istanze anche di altri soggetti politico-economici. Così Cirio:

“Ho ricevuto la chiamata del capo di gabinetto del premier, Antonio Funiciello, che mi ha confermato per martedì prossimo la disponibilità del presidente Draghi. Questo primo incontro sarà con la Regione e il Comune di Torino in rappresentanza di tutte le voci del territorio che hanno sottoscritto la lettera inviata al Premier. Venerdì pomeriggio ci confronteremo nuovamente sulle principali istanze che come Piemonte desideriamo portare al Governo”.

Ovviamente la speranza è che un eventuale intervento di Draghi, dall'alto della sua competenza economica e potenza istituzionale, possa smuovere la situazione verso un più roseo futuro per le aziende del settore. Si spera quindi che possa sortire buoni effetti questo vertice a Roma fra Draghi, la Appendino e Cirio.