Menu
Cerca
già eliminato

Nel post dell’ex candidata al Pd (ora passata a Forza Italia) spunta un motto fascista

L'invito dal Pd è a fare attenzione a ciò che si pubblica: passi un errore di forma, ma passare sopra alla sostanza è impossibile.

Nel post dell’ex candidata al Pd (ora passata a Forza Italia) spunta un motto fascista
Politica Torino, 26 Febbraio 2021 ore 15:44

Una foto sui social ritrae il padre Deodato, storico esponente degli Azzurri del Piemonte, che attacca con il pennello i suoi manifesti elettorali e poi tanti hashtag di auto-incoraggiamento. Fin qui tutto bene, peccato che nell’enfasi del momento Federica Scanderebech abbia messo tra gli hashtag anche un #boiachimolla.

L’hashtag incriminato

La cosa non è ovviamente passata inosservata tra gli utenti e tra i colleghi della Sala Rossa. Tra l’altro la consigliera, che è entrata in Consiglio alla fine del 2019, ora si candida con Forza Italia, ma nel 2016 sosteneva Fassino e aveva trovato un posto nella lista del Pd.

Critiche dal Pd

E proprio dal Pd arrivano le critiche più aspre. In particolare la vicecapogruppo del Pd Chiara Foglietta invita a fare molta attenzione a ciò che si pubblica in campagna elettorale, perché se si può passare sopra la forma, passare sopra la sostanza non è possibile.

Facendo un velocissima ricerca notiamo che l’hashtag in effetti viene utilizzato con una certa disinvoltura dagli amanti dei social e viene il dubbio che non tutti lo facciano con l’intenzione di richiamare un preciso periodo storico. La cosa, seppur grave, è ancora passabile quando si guardano foto di persone intente a superare i propri limiti in una sessione di jogging e magari non preparatissime in storia (anche se è difficile credere che ci sia qualcuno che non sappia collegare questa espressione al suo periodo storico), ma la questione cambia molto quando a utilizzare un motto fascista è una candidata che alle spalle ha una storia politica con il Pd.

Ora l’hashtag è scomparso, chissà forse era solo una battuta scritta con leggerezza e senza troppi riferimenti, nel dubbio sarebbe stato decisamente meglio pensarci su due volte e scegliere un’espressione senza connotazioni.

 

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli