una tecnologia che migliora la vita

In arrivo i sensori che segnalano la presenza di posti liberi per i disabili

Ma in un mondo civile, sottolinea la sindaca, al di là del sensore non bisognerebbe parcheggiare nel posto dedicato ai disabili.

In arrivo i sensori che segnalano la presenza di posti liberi per i disabili
Politica Torino, 18 Febbraio 2021 ore 18:10

Tramite un’app un sensore segnalerà alle persone con disabilità dove sono i posti auto liberi e se qualcuno li sta occupando in maniera impropria (in questo caso la segnalazione arriverà anche alle forze dell’ordine)

Primi a sperimentare i Deps

Torino sarà la prima città italiana ad adottare i Deps (Disabled Easy Parking System), il primo è stato installato oggi di fronte all’ospedale Cottolengo.

La sperimentazione è realizzata nell’ambito di Torino City Lab, il “laboratorio a cielo aperto” del Comune di Torino che vuole supportare le imprese in attività di co-sviluppo e testing di soluzioni innovative di frontiera, in condizioni reali sul territorio cittadini.

L’innovazione non è solo tecnologia

La sindaca, nel corso di una diretta Facebook, insieme all’assessora ai Trasporti della Città, Maria Lapietra, ha spiegato l’importanza dell’innovazione per migliorare la qualità della vita delle persone dichiarando:

 Si tratta di sensori  che ci permettono di lavorare nell’ottica di abbattere barriere architettoniche. Come detto tante volte, l’innovazione non è solo tecnologia in senso stretto, non è solo robotica, ma dev’essere soprattutto qualcosa che viene utilizzata per migliorare la vita dei cittadini. Questa importante novità  è stata possibile perché esiste l’innovazione, ma soprattutto perché ci sono una serie di soggetti che hanno collaborato per renderlo possibile. Un passo avanti importantissimo, siamo la prima città a farlo e sono sicura che in tanti altri ci seguiranno.

Franco Lepore, Disability manager della Città, ha aggiunto:

E’ un progetto che favorirà la mobilità delle persone con disabilità e la dimostrazione che le nuove tecnologie, se utilizzate in modo consapevole, possono migliorare sensibilmente la loro vita.

 

L’appello finale della Sindaca

La sindaca ha voluto terminare la diretta con un appello ai cittadini:

 In un mondo civile al di là del sensore non bisognerebbe parcheggiare nel posto dedicato ai disabili.

E’ un’iniziativa per ragionare perché “l’ho messa solo un minuto” non deve più capitare perché può mettere in pericolo la sicurezza di chi aveva diritto a quel posto.

Mi raccomando rispettate i posti per i disabili.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli