ARMATE E PERICOLOSE

Getta candeggina alla vicina che fa troppo chiasso sul balcone, l'altra va a prendere la pistola e le spara contro

Entrambe le donne sono state denunciate, incredibilmente nessuno è rimasto ferito.

Getta candeggina alla vicina che fa troppo chiasso sul balcone, l'altra va a prendere la pistola e le spara contro
Glocal news 30 Giugno 2021 ore 11:06

Non un comune bisticcio fra vicini, che spesso si connota con scaramucce e dispetti, ma di una lite degenerata in un fatto di cronaca, con tanto di lancio di candeggina (da una parte) e colpi di pistola (dall'altra), come racconta Prima La Martesana.

Lite fra vicine degenera con colpi di arma da fuoco

A detta di entrambe era l'altra a chiacchierare a voce troppo alta sul balcone recando disturbo. Sbrogliare il bandolo della matassa tra le due agguerrite condomine pare davvero una missione impossibile. Certo è che i rapporti tesi tra le due donne si trascinavano da qualche tempo, infastidite l'una dalle abitudini dell'altra, fino al ricorso della candeggina come "dissuasore" e alla risposta dell'altra con dei colpi di arma da fuoco...inevitabile l'arrivo dei carabinieri, e delle denunce.

Vicine di casa ai ferri corti e... armate

Che la convivenza all'interno di un condominio non sempre sia facile è fatto noto più o meno a chiunque. A Gessate, comune dell'hinterland milanese, però, due donne hanno davvero esagerato e sono dovuti intervenire i Carabinieri della Stazione di Gorgonzola, competenti per territorio. Una ha accusato l'altra di parlare a voce troppo alta sul balcone rendendole impossibile godere di un po' di tranquillità. Stando alla versione della seconda, però, era l'accusatrice a chiacchierare al telefono anche a notte fonda, impendendole di dormire.

Dalle parole sono passate ai fatti.

La residente al piano superiore ha gettato della candeggina sul balcone della vicina, rischiando di colpire anche il compagno e il figlio piccolo. La donna - al posto che contattare immediatamente le forze dell'ordine, sporgere denuncia e segnalare i fatti anche all'amministratore del complesso - ha reagito nel peggiore dei modi: accecata dalla rabbia è entrata in casa e ha preso una pistola iniziando a sparare. Inutile descrivere il panico che dei colpi d'arma da fuoco in un contesto residenziale possono aver generato. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito.

Entrambe denunciate

I militari dell'Arma hanno denunciato entrambe, una per minaccia aggravata e l'altra per getto di sostanze pericolose e violenza privata. L'intemperanza dimostrata costerà cara ad entrambe.