Economia
TORINO

Stellantis, calo delle immatricolazioni delle autovetture a settembre: -2.6% rispetto al 2021

Guardando ai quattro maggiori mercati dell'UE, Germania e Spagna hanno registrato guadagni a doppia cifra (+14,1% e +12,7%), mentre Francia (+5,5%) e Italia (+5,4%) hanno mostrato tassi di crescita più modesti.

Stellantis, calo delle immatricolazioni delle autovetture a settembre: -2.6% rispetto al 2021
Economia Torino, 18 Ottobre 2022 ore 12:59

A settembre 2022, le nuove immatricolazioni di autovetture nell'Unione Europea sono aumentate del 9,6%, segnando il secondo mese consecutivo di crescita quest'anno. Tuttavia, questo aumento è stato in gran parte determinato dalla bassa base di confronto di settembre 2021, quando la carenza di semiconduttori ha ostacolato la produzione di veicoli.

I dati dei primi tre trimestri

Nei primi tre trimestri del 2022, il mercato delle autovetture nell'UE ha subito una contrazione del 9,9% a 6.784.090 unità, nonostante i risultati positivi registrati negli ultimi due mesi. Ciò si è riflesso nella performance della maggior parte dei paesi, con tutti i principali mercati della regione che hanno subito perdite in questo periodo di nove mesi. L'Italia ha registrato il calo più marcato (-16,3%), seguita da Francia (-11,8%), Germania (-7,4%) e Spagna (-7,4%).

Il mese scorso, per Stellantis, non è stato un mese molto positivo sul fronte delle immatricolazioni. In Ue, Efta e Regno unito sono state immatricolate appena 174.635 auto (di cui 35.527 in Italia), il 2,6% in meno dello stesso mese del 2021. La quota di mercato risulta in calo al 16,6%, dal 18,4% dell'anno scorso.

I dati dei paesi Eu

Guardando ai quattro maggiori mercati dell'UE, Germania e Spagna hanno registrato guadagni a doppia cifra (+14,1% e +12,7% rispettivamente), mentre Francia (+5,5%) e Italia (+5,4%) hanno mostrato tassi di crescita più modesti.

 

 

Seguici sui nostri canali