Menu
Cerca
un nuovo modo per fare shopping

Online da oggi levieditorino.it il nuovo sito che connette cittadini e commercianti

Il progetto è stato sviluppato all’interno del Dipartimento di Management dell’Università di Torino.

Online da oggi levieditorino.it il nuovo sito che connette cittadini e commercianti
Economia Torino, 08 Dicembre 2020 ore 11:01

Oggi, martedì 8 dicembre 2020, è ufficialmente online il sito levieditorino.it, una vetrina digitale non a scopo di lucro che connette direttamente cittadini e oltre 50 commercianti di Torino operanti in diverse categorie merceologiche.

L’obbiettivo del sito

Attraverso un sistema di acquisto online di buoni, il sito coniuga la volontà di acquistare responsabilmente e la necessità degli esercenti di incrementare la liquidità immediata in un momento delicato.  La piattaforma è un punto di incontro tra chi acquista e chi vende e i pagamenti vengono effettuati direttamente agli esercenti. Il progetto è stato sviluppato dal Dipartimento di Management dell’Università di Torino e Spin Lab, spin off di Unito, in collaborazione con Ascom Torino – Associazione di Imprenditori del Commercio, del Turismo e dei Servizi, l’Associazione dei Commercianti di Via Po e il supporto finanziario di  Lavazza e Reale Mutua. 

Un nuovo modo di competere sul mercato

Il progetto nasce all’interno del Dipartimento di Management dell’Università di Torino come applicazione pratica di innovativi modelli manageriali e di economia circolare su cui si focalizzano alcune delle ricerche di molti dei docenti del Dipartimento. Spin Lab ha agito da catalizzatore di relazioni e transazioni tra i diversi stakeholder del territorio, per garantire l’efficacia e la velocità di realizzazione del progetto. Levieditorino riconsidera i modelli tradizionali di responsabilità e creazione di valore e permette di aprirsi a un nuovo modo di competere sul mercato e di relazionarsi, testimonia la creazione di un’alleanza tra partner pubblici e privati per supportare il territorio torinese in un momento complesso che ha saputo risvegliare il senso di cittadinanza delle persone.

 

LEGGI ANCHE:

Morto suicida l’imprenditore torinese Paolo Piccardo: era il re delle feste negli anni ’80