Economia
Prestige Awards

La migliore commercialista in Italia 2020/2021 è la torinese Tina Gullì

La dottoressa Gullì è residente a Villar Dora ed opera con due uffici a Orbassano e Villar Dora.

La migliore commercialista in Italia 2020/2021 è la torinese Tina Gullì
Economia Torino, 04 Febbraio 2021 ore 19:32

Prestige Awards 2020/2021 Italia: la migliore commercialista in Italia è la dottoressa Gullì, residente a Villar Dora.

La migliore commercialista in Italia 2020/2021 è la dottoressa Tina Gullì

Lo studio Gullì, guidato dalla D.ssa Tina Gullì, è stato selezionato dalla rivista specializzata britannica Corporate LiveWire, come il migliore studio di commercialisti in Italia. La giuria, ha concluso che, fra i numerosi candidati eccellenti, la D.ssa Tina Gullì emergeva su tutti e l’ha quindi designata, all'unanimità, come vincitore del Prestige Awards 2020/2021, - Italia con questa valutazione:

"Le sue conoscenze e abilità eccezionali quando si tratta di aumentare le opportunità monetarie e le partnership professionali dei suoi clienti senza compromettere la loro sicurezza finanziaria, con una ricerca seria, meditata, approfondita e ad ampio spettro".

"Consigliare per il meglio"

Tina racconta: “Ho attraversato mille difficoltà, in special modo in questi ultimi tempi di pandemia, ma comunque ho continuato ad operare per la gente e tra la gente, quindi possiamo senz’altro dire che “La pandemia ha confermato il ruolo essenziale del commercialista”, inoltre il dovuto merito va anche ai miei collaboratori, che voglio ringraziare per aver resistito, nonostante le carenze di tutto, moltiplicando gli sforzi, già di per sé impegnativi, ad operare con una costante tensione al miglioramento, non solo individuale, ma lavorando in squadra.

La pandemia ci ha ricordato che ognuno è collegato all’altro: stavamo perdendo lo spirito di solidarietà e altruismo, che permea anche principalmente il nostro lavoro, come consulenti. I nostri clienti non sono tutti ricchi industriali o possidenti terrieri, piuttosto che artigiani e piccoli commercianti. Ma si vede che esiste un disegno nascosto, per aver scelto questa professione. Perché la bellezza del mio lavoro consiste nello stare in mezzo alla gente, aiutandola a risolvere tanti problemi.

Tanti hanno un’idea sbagliata della mia professione, la ritengono quella che fa evadere le tasse o qualcuno che vive solo di numeri. Invece il mio lavoro consiste nel consigliare per il meglio, far capire, per esempio, che esistono benefici e finanziamenti ai quali si può ricorrere se si ha una piccola impresa. Ho studiato per aver il modo di aiutare i piccoli negozi, i ristorantini, le micro imprese, la mia gente insomma, legata ai ricordi della mia infanzia, quando la vita era semplice ma dura, momenti durissimi come quelli di oggi, con le chiusure imposte per ragioni sanitarie, la necessità di preservare le aziende e i posti di lavoro. Dare qualche buona notizia anche se poco sufficiente per superare lo sconforto di una situazione come oggi, con le pizze e il cibo solo da asporto e i tavoli deserti.

"Aiutare le piccole imprese e i negozi a risolvere tanti problemi concreti. Togliere per quanto possibile l’angoscia della burocrazia. Spiegarlo e farlo capire a chi da quelle cose è ancora mentalmente lontano. Spero che chi entri nel mio studio qualunque sia il suo problema, possa uscirne sereno, contento, e con la speranza di un domani migliore”