Menu
Cerca
Reddito e proprietà: la classifica

John Elkann fa capolino nella lista dei paperoni più ricchi d’Italia

Il prestigioso mensile "Forbes" ha stilato come ogni anno la graduatoria e il rampollo di Casa Agnelli inizia a farsi strada...

John Elkann fa capolino nella lista dei paperoni più ricchi d’Italia
Economia Torino, 08 Aprile 2021 ore 11:56

John Elkann, il rampollo più rampante della dinastia Agnelli, fa il suo esordio nella prestigiosa lista di “Forbes” che ogni anno viene stilata comparando i patrimoni e i redditi dei più ricchi del pianeta.

E’ al ventiduesimo posto

Ebbene Elkann fa quest’anno il suo debutto per la prima volta in 22esima posizione, con un patrimonio netto personale di due miliardi di euro. La sua carica attuale è presidente e amministratore delegato di Exor, la holding della famiglia italiana Agnelli, che possiede tra le altre cose partecipazioni in Ferrari e in Fiat oltre che quote rilevanti nel settore editoriale e in molteplici altre attività di assoluto livello. Elkan stra-ricco, dunque, e si sapeva; ma forse ci si aspettava di più dalla sua… “performance”. In che senso: un nome altisonante come il suo, alla fine vero erede dell’impero fondato da Gianni Agnelli, forse meriterebbe una posizione più alta in questa invidiabile classifica.

Chi comanda i paperoni

In Italia i miliardari per reddito e proprietà sono appena 46, di cui 12 donne. Molti nomi famosi del jet-set industriale però non vi compaiono perché questi super-manager o capitani d’industria hanno preferito prendere la residenza altrove per motivi fiscali. Chi in Belgio (Giovani Ferrero, 35 miliardi di euro) e chi in Svizzera (Giorgio Perfetti, 5 mld di euro) o a Montecarlo (Stefano Pessina, 10 mld). Spulciando la classifica dei paperoni di Forbes balzano all’occhio anche altre considerazioni rispetto all’orgoglio del Made in Italy. Ad esempio, sugli scudi il settore del caffè dove, grazie a Giuseppe De Longhi (5,2 mld) e ad alcune acquisizioni di aziende, l’Italia è leader nel mercato mondiale. Oppure l’ottima performance del settore meccanico con Alberto Bombassei (2,5 mld) e la sua Brembo che si prepara a una rivoluzionaria svolta green e fornisce impianti frenanti d’avanguardia a Formula Uno e MotoGp.

Ricchi di un altro pianeta

Ma, per quanto si parli di stra-ricchi e di redditi invidiabili, tutti questi paperoni finora citati devono farne di strada per arrivare fra i primi tre italiani più abbienti. Il podio, infatti, è saldamente nelle mani di Giorgio Armani (terzo con 8 miliardi), Massimiliana Landini (seconda con 9 mld) e Leonardo Del Vecchio (primo con 25 mld). Cifre da capogiro, certo, ma niente confronto ai patrimoni di livello mondiale. Infatti, i ricconi nostrani impallidiscono (esattamente come noi comuni mortali facciamo con loro) se si confrontano con i più ricchi del pianeta. A livello globale il più ricco del mondo ufficialmente è Jeff Bezos (Amazon) con 177 miliardi di dollari. Al secondo posto c’è Elon Musk (Tesla) con 151 miliardi di dollari. Terzo il francese Bernard Arnault (marchi di alta moda) con 150 miliardi di dollari. Perdono un po’ di terreno i “grandi classici” della ricchezza personale come Bill Gates (Microsoft, quarto) e Mark Zuckerberg (Facebook, quinto). C’è sì John Elkann, dunque, nella lista dei più ricchi ma ben lontano da certe esagerazioni patrimoniali.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli