Economia
TORINO E PROVINCIA

Dehors, dal 1 di giugno 2022 si torna a pagare l'occupazione di suolo pubblico

Nel capoluogo piemontese, sono 2700 i dehors istallati nelle strade di cui 1400 negli ultimi due anni.

Dehors, dal 1 di giugno 2022 si torna a pagare l'occupazione di suolo pubblico
Economia Torino, 10 Marzo 2022 ore 11:27

E' ufficiale: a fine marzo terminerà, dopo due anni, lo stato d'emergenza legato al Covid. Dal 1 aprile 2022 quindi i tanti locali che in questo lasso di tempo hanno usufruito gratuitamente di tavolini e sedie posti all'esterno del locale dovranno, se vorranno mantenerli, pagare.

Stop a tavolini e dehors gratis

Come riporta Prima Milano, dopo il primo lockdown, con lo scopo di aiutare i ristoratori nella ripresa post chiusure quando ancora non si poteva consumare all'interno, il Governo aveva concesso ai Comuni la possibilità di offrire gratuitamente ai locali marciapiedi e spazi esterni comunali per posizionare tavolini e dehors. Una forma di aiuto che ha permesso in questi mesi una maggiore affluenza in bar e ristoranti, che grazie a questo hanno aumentato la capacità di posti a sedere.

Torino, dehors a pagamento da giugno

Con la fine dello stato di emergenza però i ristoratori intenzionati a mantenere questi privilegiati posti esterni dovranno pagare al Comune il canone di occupazione del suolo pubblico per farlo. A Milano, come annunciato nei mesi scorsi, al prezzo totale verrà applicato uno sconto del 20% sul canone. Mentre a Torino, i dehors saranno a pagamento dal 1 di giugno: l'obiettivo del Comune è di garantire i servizi nei periodi di grandi eventi, soprattutto in vista dell'Eurovision, Salone del Libro e Giro d'Italia. Il tutto sarà fino a settembre in una fase sperimentale poi un nuovo tavolo tecnico.

Sono 2700 i dehors istallati nelle strade di cui 1400 negli ultimi due anni. La prossima settimana, intanto, ci sarà una riunione tra l'assessore al Commercio di Torino, Paolo Chiavarino e le associazioni di categoria.

Le procedure

In futuro, il Comune di Torino, prevede per il pagamento o la richiesta di utilizzo del suolo pubblico, una snella procedura "totalmente" online con un portale dedicato.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter