Lo sportello per chi vuole cambiare vita

Vai a vivere in montagna? La Regione non ti lascia solo, anzi

Per la realizzazione di un sogno di questo tipo è meglio studiare e avere un bel business plan.

Vai a vivere in montagna? La Regione non ti lascia solo, anzi
Torino, 25 Luglio 2020 ore 17:22

Sono tante le persone che almeno una volta nella vita hanno pensato di trasferirsi a lavorare in montagna.

Vivere e lavorare in montagna

All’insegna del motto “vivere e lavorare in montagna” è nato uno sportello, su iniziativa della Città Metropolitana di Torino, che propone un percorso di tutoraggio per costruire percorsi di inserimento socio-lavorativo di vita e/o imprenditoriale di nuovi abitanti permanenti dei comuni montani.

Per istituire lo sportello la Città Metropolitana ha chiesto la collaborazione del Dipartimento di Culture, Politica e Società dell’Università degli Studi di Torino, che ha maturato grande esperienza nello studio e nella ricerca nel campo dello sviluppo economico e sociale dei territori rurali e montani. Inoltre, è stata chiesta e ottenuta la collaborazione del centro per l’innovazione sociale SocialFare, che si occuperà della gestione dello sportello.

Come contattare lo sportello

Per il momento l’attività di sportello avverrà da remoto, in modalità di videoconferenza, ma quando sarà possibile si prevede di localizzare fisicamente il servizio presso la sede della Città Metropolitana in corso Inghilterra 7 a Torino, nei locali dello sportello Informa-MIP nei giorni in cui non si svolge tale attività. Nella fase sperimentale lo sportello sarà attivo fino al 31 dicembre. Le richieste di accesso possono essere inoltrate all’indirizzo e-mail montagna@cittametropolitana.torino.it

 

 

Potrebbe interessarti: Tre notti al prezzo di una: in sette giorni 1000 pacchetti venduti ai turisti

 

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità