Torino

Museo Egizio: mentre ci si prepara ad un post Christian Greco, il Museo di Ötzi si fa avanti e lo chiama alla dirigenza

Per quanto riguarda Torino non ci sarebbero ancora ipotesi serie di sostituzione

Museo Egizio: mentre ci si prepara ad un post Christian Greco, il Museo di Ötzi si fa avanti e lo chiama alla dirigenza
Pubblicato:

Mentre le visite al Museo Egizio di Torino sono temporaneamente sospese per permettere i lavori in vista del bicentenario. Si stanno decidendo le nuove nomine che sono, in tempi diversi in scadenza: la presidente della Fondazione del Museo delle Antichità Egizie, Evelina Christillin, è in scadenza a fine novembre 2024, il consiglio di amministrazione nel settembre 2025 e il direttore Christian Greco a giugno 2025.

La richiesta di una proroga per Evelina Christillin

I soci della Fondazione, Regione Piemonte, Città di Torino, Compagnia di San Paolo e Fondazione Crt hanno chiesto una proroga del mandato di Evelina Christillin sostenuti da 350 egittologi che in una lettera si sono schierati a sostegno della guida attuale della fondazione. La stessa Presidente si è detta disponibile al prolungamento per concludere i lavori del bicentenario, ma ha escluso un nuovo mandato quadriennale.

Christian Greco proposto per guida del Museo di Ötzi

Per quanto riguarda il direttore, pare non ci siano ipotesi serie. Difficile pensare ad un post Christian Greco, visto il suo apprezzamento dal mondo scientifico e non solo, diversi i premi ricevuti in 10 anni di carriera all'Egizio di Torino.
Ma la diatriba nata l'anno scorso con l'assessore Maurizio Marrone di Fdl rende pressoché impossibile pensare ad un rinnovo.

Lo ricordiamo: in un'intervista al Corriere della Sera dove Marrone aveva ribadito che, a suo avviso, Christian Greco non andava confermato alla guida del museo perché "seppur bravo dal punto di vista manageriale, altri farebbero meglio di lui".

Quello che doveva essere "solo" un punto di vista personale, sollevò invece un attrito del 2018 quando Giorgia Meloni protestò contro la campagna di marketin appena lanciata dal Museo: il biglietto gratis alle coppie di lingua araba.

Passati diversi anni, quella che per Christian Greco era stata una mossa di marketing culturale con l'obiettivo di accrescere le visite al museo, è tutt'oggi avvertita come un'iniziativa ideologica e anti-italiana dalla destra.

Ma anche senza il Museo Egizio non resterà senza lavoro il Direttore la cui bravura fa gola a molti: sarebbe già arrivata sulla sua scrivania la proposta della giunta provinciale di Bolzano per guidare il Museo archeologico altoatesino di Ötzi.

Museo archeologico altoatesino di Ötzi

Il Museo archeologico dell'Alto Adige (già Museo Archeologico Provinciale) (in tedesco Südtiroler Archäologiemuseum) è un museo con sede a Bolzano, celebre perché ospitante Ötzi, la mummia di Similaun.

Oltre alla mummia del Similaun, il museo presenta importanti raccolte dall'area dell'Alto Adige. L'esposizione parte dal Paleolitico, per terminare, ordinata cronologicamente, con l'Alto Medioevo (epoca carolingia).

Accanto alla mostra permanente si susseguono negli spazi museali anche mostre temporanee, convegni e conferenze. Testimoniano la vita degli abitanti altoatesini in epoca romana le numerose ricostruzioni di insediamenti romani nel bacino della Valle dell'Adige e reperti rinvenuti in quest'area.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali