Zona Canavese

Il Governo riconosce il festival piemontese "Lunathica" come eccellenza nazionale

L'ultima edizione, conclusa a luglio 2021, ha fatto registrare oltre 6.500 spettatori. Sodisfatto il direttore artistico Falcomer.

Il Governo riconosce il festival piemontese "Lunathica" come eccellenza nazionale
Cultura Torino, 31 Agosto 2021 ore 11:30

Il Governo italiano ha riconosciuto come eccellenza a livello nazionale il Festival Lunathica che si tiene da anni in Piemonte (più precisamente nella zona del Canavese).

Tradizione piemontese

La kermesse è ormai una vera e propria tradizione piemontese che attira migliaia di visitatori: la 19° edizione si è conclusa da poco ed ha rivitalizzato le piazze di Cirié, Leinì, Mathi, Nole, Fiano e Lanzo. Un gradito ritorno dopo la pausa del lockdown, cui fa seguito questa bella notizia che arriva da Roma: il Governo (Ministero dei Beni culturali) ha riconosciuto ufficialmente come eccellenza nazionale il festival Lunathica. D'altronde la vasta eco che riscuote questa rassegna già da un po' travalica i confini del Canavese, portando l'evento a livello regionale. Adesso, addirittura a livello nazionale. Gli ultimi appuntamenti, tanto per fare un esempio, sono stati gettonatissimi e non si esclude che con il riconoscimento ufficiale possano arrivare anche finanziamenti statali per ampliare ancor di più l'offerta e la promozione di eventi.

Il format gradito al pubblico ha portato in scena nove spettacoli contemporaneamente per un totale di 42 repliche di 13 compagnie internazionali. Gli spettatori hanno risposto con entusiasmo alla nuova proposta, riempiendo tutti gli spettacoli per un totale di circa 6.500 presenze. Un risultato non scontato dovuto anche al grande lavoro che la squadra dei volontari, coordinato dallo staff organizzativo, ha messo in atto per preparare al meglio le diverse piazze.

Parla il direttore artistico

Ma le belle notizie non finiscono qui. Così Cristiano Falcomer, direttore artistico della manifestazione:

“Il festival si è a tal punto distinto per la qualità delle sue proposte che ha ricevuto il riconoscimento e il sostegno del Ministero della Cultura. Per la prima volta infatti Lunathica accederà al Fondo Unico per lo Spettacolo, un traguardo importante che cade in un anno particolarmente complesso e delicato e che segna una svolta per la manifestazione fondata 20 anni a Mathi e che appunto nel 2022 celebrerà il suo ventesimo anniversario. Il progetto tra gli 11 nuovi ammessi a livello nazionale nel comparto dei Festival di Teatro di Strada, ha raggiunto il punteggio più elevato in assoluto. Un ulteriore motivo di orgoglio che premia la progettualità del Festival e la qualità artistica, organizzativa e professionale. Grazie al riconoscimento del Ministero della Cultura possiamo metterci al lavoro sulla prossima edizione, per i 20 anni del Festival, con ottimismo e tanto entusiasmo”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Bimbo di 7 anni trascinato da un asino: ferito grave