collegno

Festa della Musica 2021: il cantiere della metro diventa Auditorium per il sax di Gianluigi Corvaglia

L’artista si è esibito davanti agli operai con il brano “Take the a train”di Billy Strayhorn e Duke Ellington. 

Festa della Musica 2021: il cantiere della metro diventa Auditorium per il sax di Gianluigi Corvaglia
Cultura 18 Giugno 2021 ore 17:09

Per la prima volta un cantiere della metropolitana si trasforma in Auditorium ed ospita una performance live con un concerto jazz.

Un'iniziativa nell'ambito della Festa della Musica

L’iniziativa è nell’ambito dell’evento culturale Festa della Musica, promosso dal Ministero dei Beni Culturali, che si tiene ogni anno il 21 Giugno per celebrare il solstizio d’estate. “Squilli di musica e di vita”, titolo della Festa della Musica di quest’anno, popoleranno il luogo simbolo del futuro collegnese e della Zona ovest di Torino.

Il cantiere della futura stazione della Metropolitana “Collegno Centro”, su iniziativa della Città di Collegno e di Infra.To è diventato palcoscenico virtuale per il sax di Gianluigi Corvaglia. L’artista si è esibito davanti agli operai con il brano “Take the a train”di Billy Strayhorn e Duke Ellington.  Il concerto andrà in prima visione sui canali social del Comune lunedì 21 giugno alle 21.00.

Il cantiere: "luogo di opportunità e bellezza"

Per il sindaco Francesco Casciano si tratta di un evento simbolico che segna finalmente il momento "di ricostruire e la musica, l’arte, la cultura sono i pilastri che possono unire e  aiutarci a guardare con fiducia al futuro".

Così, l’Amministratore Unico di Infra.To Massimiliano Cudia:

Stiamo cercando di rivoluzionare il concetto di cantiere e di trasformarlo in un luogo di opportunità e bellezza che vada oltre gli scavi per la realizzazione della metropolitana. Partecipare ad eventi nazionali di questa portata ci rende orgogliosi e ci permette di contribuire alla diffusione della cultura e di aprire le porte dei cantieri ai cittadini rendendo trasparente l’enorme lavoro che stiamo realizzando sotto terra.

Infine, l’assessore alla Cultura Cavallone ha dichiarato:

Torniamo finalmente con tanti eventi in presenza e ribaltiamo il concetto di palcoscenico per lanciare un messaggio chiaro: in ogni nostra azione, anche mentre costruiamo una stazione della metropolitana, siamo musica e siamo cultura.