Menu
Cerca
passione bici

Claudio Chiappucci a Varallo Sesia per la mostra dedicata a Pantani

La mostra ha avuto un grandissimo successo ed è ormai terminata, ma per tutti gli appassionati le occasioni di montare in sella e sentirsi un po' come Pantani non mancano.

Claudio Chiappucci a Varallo Sesia per la mostra dedicata a Pantani
Cultura 03 Giugno 2021 ore 20:02

In Italia se si parla di ciclismo, il link con Pantani è immediato. E in occasione dell’arrivo del Giro d’Italia in Valsesia, Varallo ha dedicato il fine settimana proprio al “Pirata”. La mostra “E tu, te lo ricordi Marco”, allestita a palazzo D’Adda e curata da Matteo Ghitti, è stata inaugurata giovedì 27 maggio ed è terminata il 30 maggio.

La collezione di cimeli

Nella mostra era visibile un’accurata esposizione di cimeli come maglie, cappellini e le biciclette ufficiali, quelle utilizzate da Marco Pantani ed alcune di quelle dei suoi “Gregari” e poi, ritagli di giornali ed una cronistoria dettagliata dagli inizi della sua passione per il ciclismo fino al tragico epilogo della sua vita.

Il ricordo di Claudio Chiappucci

Come riportano i colleghi di Notizia Oggi sabato 29 maggio sono stati ospiti d’onore due grandi nomi del ciclismo: Claudio Chiappucci, conosciuto come “El Diablo”, e Marco Artunghi, uno dei più fedeli gregari del “Pirata”. Le due leggende del ciclismo hanno parlato di Marco Pantani e del Giro d’Italia con il moderatore Paolo Simonotti. Nel corso della chiacchierata i due sportivi ne hanno delineato la figura e la carriera, segnata da molti infortuni, ma anche contraddistinta dalla grande tenacia, la caparbietà, la passione e anche la spontaneità che lo ha portato a diventare una leggenda del ciclismo e a entrare nel cuore della gente.

I due sportivi hanno raccontato:

Marco riusciva a suscitare continue emozioni in noi che eravamo suoi gregari, con il suo essere sempre imprevedibile e così caparbio, così possiamo solo immaginare cosa suscitasse in tutti coloro che assistevano alle sue imprese. Cambiava tantissime biciclette e faceva impazzire i meccanici per trovare l’assetto migliore.

Passione bici

Per tutti gli appassionati di bici ricordiamo gli appuntamenti dell'Associazione Fiab Torino, nata negli anni '80, con l'obiettivo di incentivare l’uso della bicicletta nell’ambito quotidiano, promuovendo un modo di muoversi salutare per le persone, sostenibile sul piano sociale, rispettoso dell’ambiente e dell’aria, organizzando escursioni in bicicletta non competitive a scopo culturale e di aggregazione sociale, lungo piste ciclabili e/o strade poco battute dal traffico, per un turismo alternativo, attento alla natura ed ai tesori del nostro patrimonio storico e artistico.

Sul sito www.biciedintorni.it tutte le gite alle quali partecipare in Piemonte classificate dalla più facile alla più impegnativa.