Menu
Cerca
Carcere Lorusso e Cutugno

Violenze sui detenuti: “Picchiavano e ridevano”. Indagato anche il direttore del carcere

Violenze sui detenuti: “Picchiavano e ridevano”. Indagato anche il direttore del carcere
Cronaca Torino, 22 Luglio 2020 ore 12:34

L’inchiesta avrebbe portato alla luce fatti accaduti tra marzo 2017 e settembre 2019 nella casa circondariale torinese.

Violenze in carcere

Sono più di 20 gli agenti della polizia penitenziaria, operanti nel carcere Lorusso e Cutugno, indagati per il reato di tortura. Indagato anche il direttore Domenico Minervini, accusato di essere a conoscenza delle denunce e di aver taciuto, nonché un comandante che avrebbe addirittura fabbricato dossier falsi utili ad insabbiare le violenze.

Segnalazioni

Monica Gallo, garante dei diritti dei detenuti di Torino, aveva denunciato i fatti dopo aver fatto visita ai carcerati. Secondo le indagini agenti e dirigenti della casa circondariale si sarebbero spesi per mettere tutto a tacere. I magistrati parlano di “trattamenti inumani e degradanti”, vere e proprie torture.

“Picchiavano e ridevano”

Sono molti gli episodi di vessazioni e violenze contestate agli indagati: “Picchiavano e ridevano” scrive la procura nel capo di imputazione di alcuni agenti. Violenze fisiche e psicologiche alle quali si aggiungevano le pressioni del sistema gerarchico carcerario per assincerarsi che gli episodi non venissero denunciati.

TORNA ALLA HOME