Dopo anni di lungaggini

Variante di Borgaretto, finiti i lavori

Fra ricorsi e complicazioni in sede di appalto, finalmente l'importante opera pubblica sta per essere completata

Variante di Borgaretto, finiti i lavori
Cronaca Torino, 28 Ottobre 2020 ore 17:25

Variante di Borgaretto: (finalmente) finiti i lavori. Dopo 6 anni di interruzione, nei giorni scorsi sono stati consegnati i lavori per il completamento del secondo lotto della Variante di Borgaretto alla Sp.143.

Fra Beinasco e Orbassano

Questo secondo lotto, lungo circa 2,3 km, rappresenta il completamento di quanto già ultimato nel 2012 con il primo (che collega la Provinciale 174 con Corso Unione Sovietica, in corrispondenza della rotatoria di ingresso in tangenziale a Stupinigi). Il nuovo tratto permetterà il collegamento con la strada di accesso alla frazione di Tetti Francesi, nel comune di Orbassano, andando così a completare la variante dell’abitato di Borgaretto (Beinasco).

Ricorsi, ritardi e sospensioni

Il progetto definitivo-esecutivo del secondo lotto risale all’ormai lontano 2008 con un importo complessivo pari a  4.150.137 euro e i lavori ebbero inizio il 1 dicembre 2009. Si interruppero nel 2014 a seguito dell’ammissione al Concordato Preventivo dell’impresa appaltatrice e la sua impossibilità alla prosecuzione dei lavori. Nel dicembre 2018 è stato approvato il progetto definitivo-esecutivo per il completamento, a seguito di un ri-finanziamento dell’opera da parte della Città metropolitana di Torino con un impegno economico complessivo pari a 6.232.655 euro, di cui  165mila euro per opere di compensazione ambientale.

Gare d’appalto complicate

I lavori di completamento della Variante di Borgaretto sono stati appaltati, a luglio di quest’anno, dopo alcune complicazioni in sede di gara, alla ditta Eatec Srl di Catania e sono stati finalmente consegnati questa settimana. Ci sono però ancora delle parti da completare, ed in particolare: la realizzazione del sottopasso alla Sp. 174; il completamento della rotatoria in località Ravetto; la realizzazione delle opere di regimentazione e accumulo delle acque piovane; la  realizzazione della pavimentazione stradale.

Il problema dei rifiuti

La prima attività che comunque dovrà essere svolta è, purtroppo, la rimozione e lo smaltimento dei numerosi rifiuti che sono stati abbandonati lungo il tracciato e di cui ancora non si conosce l’esatta entità. Il consigliere delegato alla viabilità della Città metropolitana di Torino Fabio Bianco commenta soddisfatto l’affidamento dei lavori:

“Il completamento di quest’opera permetterà di poter interdire il traffico intorno al Parco di Stupinigi e così poter dare avvio agli interventi di valorizzazione e riqualificazione dell’intera area”.

Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità