Cronaca
Stop temporaneo

Vaccini over60: oggi al via le prenotazioni online (con qualche intoppo)

Questa mattina lo spazio riservato alle pre-adesioni della fascia 60-69 è scomparso, per poi riapparire intorno a mezzogiorno.

Vaccini over60: oggi al via le prenotazioni online (con qualche intoppo)
Cronaca Torino, 08 Aprile 2021 ore 12:36

Vaccini over60: oggi al via le prenotazioni online seppur con qualche intoppo, ora risolto.

Vaccini over60: oggi al via le prenotazioni online (con qualche intoppo)

Sono state avviate oggi, giovedì 8 aprile 2021, le prenotazioni per le vaccinazioni Covid degli over 60. Una partenza in salita con un intoppo nelle pre-adesioni sul sito "il Piemonte ti vaccina". A metà mattinata infatti dal portale è scomparsa la casella su cui cliccare per inserire i propri dati. Al suo posto la scritta: "Sarà possibile effettuare la pre-adesione per le persone di età compresa tra i 60 e i 69 anni a partire dalla mattina del giorno 8 aprile".

La segnalazione è arrivata da diversi utenti impossibilitati ad effettuare la prenotazione per la vaccinazione Covid. Altri hanno anche segnalato che il sistema, forse a causa di un sovraccarico di utenti, non aveva inviato i dati e invitava a riprovare.

Poi, finalmente, verso mezzogiorno la tanto desiderata casella è ritornata operativa in tutte le sue funzionalità.

Vaccini, pre-adesioni per gli Over 60

Ricordiamo che chi ha tra 60 e 69 anni (nati nel 1961 compresi) potrà esprimere la preadesione alla vaccinazione sul portale www.ilPiemontetivaccina.it. La richiesta arriverà al medico di famiglia, che si accorderà con l’assistito per fissare la data della vaccinazione ed eseguirla nel suo ambulatorio, oppure in un ambulatorio di medicina di gruppo o in uno messo a disposizione dall’azienda sanitaria del territorio.

Invece, agli assistiti di un medico di famiglia che non ha aderito a questo progetto della Regione la convocazione sarà inviata dall’Asl competente per territorio.

La “panchina vaccinale”

Per la fascia 60-69 anni verrà attivata anche la “panchina vaccinale”, ovvero una lista di persone disponibili a recarsi nell’arco di un’ora presso il punto vaccinale di competenza della propria Asl, nel caso si verificasse una rimanenza di vaccini a fine giornata (dovuta ad eventuali rinunce o inidoneità). I sessantenni potranno infatti apporre una spunta su una apposita casella per indicare la propria disponibilità a una reperibilità last minute.

La panchina vaccinale si abbinerà ai meccanismi di overbooking e chiamate anticipate sulle prenotazioni già fissate per i giorni successivi e sarà sperimentata con i sessantenni quando partiranno le somministrazioni per la loro categoria (una fascia che, rispetto agli over 80 e agli over 70, ha una maggiore facilità a rendersi disponibile a spostamenti logistici immediati).