Menu
Cerca
5 nuove categorie

Ufficiale: l’assessore Icardi conferma Piemonte in zona rossa da lunedì, modifiche al piano vaccinale

Sarà possibile somministrare l'AstraZeneca anche a chi ha più di 65 anni.

Ufficiale: l’assessore Icardi conferma Piemonte in zona rossa da lunedì, modifiche al piano vaccinale
Cronaca Torino, 11 Marzo 2021 ore 18:05

L’assessore alla Salute della Regione Piemonte, Luigi Icardi, a margine di un incontro a Cuneo, ha dichiarato ufficialmente l’entrata in zona rossa del Piemonte che avverrà da lunedì 15 marzo.

Un nuovo piano vaccinale

L’assessore ha anche dichiarato che verrà adottato un nuovo piano vaccinale con cinque nuove categorie e la possibilità di somministrate l’AstraZeneca anche a chi ha più di 65 anni.

E’ quanto indica la bozza aggiornata del Piano vaccini, del Ministero della Salute, Commissario straordinario, Iss, Agenas e Aifa andata in Conferenza Unificata e sottolineata dall’assessore Luigi Icardi (Sanità Regione Piemonte).

La priorità sarà quindi sempre per gli over 80 ed alcune categorie professionali come il personale scolastico, personale sanitario e forze dell’ordine, ma a queste si aggiungono:

  • persone con elevata fragilità (persone estremamente vulnerabili; disabilità grave);
  • persone tra 70 e 79 anni;
  • persone tra i 60 e i 69 anni;
  • persone con comorbidità sotto i 60 anni, senza la gravità riportata per le persone estremamente vulnerabili;
  • persone sotto i 60 anni. 

Via libera alle vaccinazioni nei posti di lavoro

Inoltre, se le dosi di vaccino disponibili lo permetteranno, sarà possibile vaccinare all’interno dei posti di lavoro, a prescindere dall’età, fatto salvo che la vaccinazione venga realizzata in sede da parte di personale sanitario competente.

 

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli