Cronaca
massima allerta

Truffa via sms del falso pacco in arrivo

"Non rispondere al messaggio, cancella la conversazione"

Truffa via sms del falso pacco in arrivo
Cronaca 15 Aprile 2023 ore 16:39

L’ultima allerta in ordine di tempo contro le truffe segnalata dalla Polizia Postale sulla sua pagina Facebook “Commissariato di PS Online - Italia” con un post riguarda una truffa via sms.

La truffa dei pacchi in arrivo

Numerosi utenti  hanno segnalato una nuova truffa che si sta diffondendo negli ultimi giorni e che ha a oggetto i falsi pacchi in arrivo.

Il malfattore infatti, spacciandosi per un corriere espresso, invia un messaggio alla vittima nel quale afferma che un pacco è stato recapitato presso un punto di consegna ed è in attesa di ritiro. Il testo del messaggio viene poi completato con un link fraudolento che rinvia ad un sito clone in cui, per accedere, viene richiesto di inserire i propri dati personali e bancari, ma il vero scopo del truffatore è quello di impossessarsene.

I consigli della Polizia Postale

Se non si ha effettuato alcun ordine, viene consigliato  ignorare il messaggio ricevuto e di cancellarlo perché potrebbe trattarsi di un tentativo di phishing.

Se invece si è in attesa di una consegna, viene  suggerito di verificare lo stato della spedizione esclusivamente attraverso il sito ufficiale su cui si ha effettuato l’ordine e, nel caso di dubbi, ti invitiamo a contattare il servizio clienti del venditore.

Si raccomanda, in ogni caso, di non divulgare mai i propri dati personali e bancari.

Per informazioni scrivete a: www.commissariatodips

Al primo messaggio seguiranno richieste insolite di denaro, la ricarica di una carta prepagata, le credenziali per accedere al conto corrente. Il consiglio della Polizia Postale: "Non rispondere al messaggio, cancella la conversazione e, se lo hai salvato, elimina il numero dalla rubrica. Si tratta di un’efficacie allerta che per Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” può evitarci molti grattacapi. Nel caso siate comunque incappati in una frode di questo tipo potrete rivolgervi agli esperti della nostra associazione tramite i nostri contatti email info@sportellodeidiritti.org o segnalazioni@sportellodeidiritti.org per valutare immediatamente tutte le soluzioni del caso per evitare pregiudizi".

Seguici sui nostri canali