sacrificate dalla gtt

Trasporto urbano: che fine hanno fatto le linee Star?

Sparite improvvisamente, ma servivano ad anziani e disabili per una maggiore autonomia.

Trasporto urbano: che fine hanno fatto le linee Star?
Torino, 19 Settembre 2020 ore 17:45

Da febbraio non si vedranno più in giro i pulmini elettrici Star.

I pulmini elettrici che giravano per il centro

I piccoli e silenziosissimi bus elettrici collegavano le vie del centro città ed erano utilissimi per parcheggiava l’auto fuori dalla Ztl.
Tra le ragioni per cui sarebbero spariti ci sarebbe la mancata realizzazione del progetto di nuova Ztl e il cambiamento di abitudini dei torinesi post lockdown. In molti infatti avrebbero rinunciato a spostarsi con l’automobile.

I percorsi

Le linee Star erano utilissime per collegare le vie del centro. Dal Palagiustizia, passando per corso Stati Uniti, la Star 1 attraversava lentamente e a capienza ridotta, da ovest a est, il centro. E arrivava in piazza Vittorio Veneto. La Star 2 da corso Bolazano collegava il Quadrilatero al quartiere Vanchiglia, poi Vanchiglietta fino a piazza Fontanesi. Aree per buona parte non collegate dalla metro.

Cittadini interdetti

La GTT ha fatto sparire i piccoli bus senza troppo avvertimenti causando un disagio ai grandi frequentatori di queste linee: anziani e disabili che utilizzavano il servizio per avere un po’ più di autonomia.

La risposta della GTT

Sulla questione la risposta dell’azienda di traporto pubblico non si è fatta attendere. Ztl e abitudini diverse a parte, con la riapertura delle scuole, dovendo garantire un passaggio più frequente dei bus che percorrono le tratte battute dagli studenti, l’azienda ha dovuto fare delle scelte e, visto il numero limitato dei passeggeri sulle linee Star, ha preferito sacrificare quelle.

 

Finito l’effetto lockdown: a Torino c’è di nuovo troppo smog e tornano i blocchi

Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità