Via Bologna

Tram bloccato da un'auto in doppia fila, rissa sfiorata: multa e denuncia

Automobilista negligente lascia la macchina in doppia fila e blocca il mezzo pubblico, i passeggeri non l'hanno presa bene...

Tram bloccato da un'auto in doppia fila, rissa sfiorata: multa e denuncia
Cronaca Torino, 28 Giugno 2021 ore 16:44

Tram bloccato dall'auto in divieto: alterco e quasi rissa con multa e denuncia. La lite per motivi di viabilità degenera: devono intervenire gli agenti della Polizia Municipale che denunciano un marocchino e multano un italiano. E’ successo in via Bologna, all'altezza del civico 23, dove un'auto parcheggiata in doppia fila impediva il transito del tram della linea 4, deviata temporaneamente per lavori.

Il tram bloccato dall'auto

Il conducente della Gtt ha richiamato l’attenzione di una pattuglia del Comando Territoriale della Polizia Municipale per segnalare la sua impossibilità a proseguire la corsa. Nel frattempo, sul mezzo pubblico, i passeggeri cominciavano a spazientirsi prendendosela con lo scriteriato automobilista: il suo posteggio irregolare impediva a tutti di proseguire per le proprie attività. Gli animi si sono ulteriormente surriscaldati quando poco dopo, è sopraggiunto il proprietario dell'auto ed è nata una accesa discussione. Lo scambio di "opinioni" è man mano salito di tono al punto di indurre gli agenti a richiedere un'altra pattuglia a supporto. Il più esagitato, seppur in partenza a ragione, era un marocchino che ha poi perso la testa minacciando anche il tranviere e i "cìvich" intervenuti sul posto.

Denuncia e super-multa

In poco tempo, intorno all'auto in divieto e al tram si è radunato un drappello di soggetti (forse amici del marocchino o semplicemente suoi connazionali che hanno visto la scena) e la situazione è degenerata. Solo grazie all'intervento di altre pattuglie di ‘cìvich’ si è riusciti a ristabilire la calma e il passeggero, un uomo di 26 anni di nazionalità marocchina, è stato denunciato a piede libero per rifiuto di generalità e oltraggio a pubblico ufficiale, mentre il conducente dell'auto è stato multato oltre che per divieto di sosta (art. 158 Codice della Strada) anche per interruzione di pubblico servizio (art. 331 Codice penale). Una "mazzata" da circa 640 euro in tutto, che servirà a fargli ricordare quali sono le regole da seguire per evitare simili inconvenienti. Il conducente del tram si è riservato di querelare il marocchino, entro i termini previsti dalla legge, per ingiurie e minacce.

Parla il capo dei "cìvich"

Così il comandante della Polizia Municipale torinese Emiliano Bezzon:

“Non è la prima volta che un’auto venga lasciata in doppia fila e che questa blocchi i mezzi pubblici, soprattutto i tram, arrecando disagi alla circolazione e ritardi nel servizio pubblico. Si creano di riflesso disguidi ai cittadini che utilizzano tali mezzi e che spesso, come in questo caso, possono scaturire in reazioni di rabbia. A tal proposito abbiamo avviato una campagna informativa di sensibilizzazione al rispetto delle regole. Ovviamente, l'informazione e gli inviti a rispettare le corsie preferenziali, non sostituiranno l'azione repressiva verso i trasgressori".

Si è sfiorata la rissa dunque a causa di quest'auto parcheggiata in divieto (doppia fila) che ha bloccato un tram.