Menu
Cerca
San Salvario

Topo d’auto tradito dall’autocertificazione del proprietario

Ha riferito di aver trovato la macchina con la chiave inserita nella portiera e di aver deciso di usarla per fare ritorno a casa.

Topo d’auto tradito dall’autocertificazione del proprietario
Cronaca Torino, 02 Marzo 2021 ore 10:43

Torino: Topo d’auto tradito dall’autocertificazione del proprietario. I fatti accaduti in zona San Salvario nella notte di venerdì.

Topo d’auto sorpreso dagli Agenti

Venerdì notte gli agenti della Squadra Volante, durante un posto di controllo, fermano un uomo a bordo di un’autovettura, privo di documenti al seguito.

Nervoso ed evasivo rispetto alle domande poste dai poliziotti, questi, cittadino italiano di 32 anni, fornisce una serie di versioni che appaiono sin da subito poco veritiere. Anche sulla proprietà del veicolo da lui in uso al momento del controllo, il soggetto non è in grado di fornire indicazioni al riguardo, ne esibire un certificato di guida. Gli operatori, in seguito, scopriranno che il trentaduenne non aveva mai conseguito la patente di guida, motivo per cui sarà sanzionato.

L’autocertificazione del proprietario

Temendo che l’automobile sia provento di furto, viene effettuata una perquisizione all’interno del mezzo, rinvenendo un’autocertificazione intestata ad un soggetto sconosciuto. L’italiano a questo punto dichiara di aver scoperto la macchina con la relativa chiave inserita nel nottolino della portiera, e di aver così deciso di appropriarsene per fare ritorno al suo comune di residenza, in provincia di Torino.

Arrestato per furto

L’uomo, con numerosi precedenti di Polizia, è stato arrestato per furto aggravato, denunciato per aver violato il divieto di ritorno nel comune di Torino, valido per i prossimi due anni, e sanzionato in quanto inottemperante alle vigenti misure adottate per il contrasto all’epidemia da covid19.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli