Cronaca
VAL SUSA

TAV, completati in Francia i primi 10,5 chilometri del tunnel

Mario Virano: "Oggi è per noi una giornata di grande soddisfazione".

TAV, completati in Francia i primi 10,5 chilometri del tunnel
Cronaca Torino, 29 Aprile 2022 ore 12:57

Nella giornata di ieri, 28 aprile 2022, alle ore 10,44, è caduta la parete di roccia sotto la galleria della Tav a Saint-Martin-la-Porte, uno dei cantieri della Tav in Francia.

10.5 km di tunnel

Con la caduta della parete, si sono conclusi a grosso modo i primi 10.5 km di tunnel di base. 9 sono scavati con la talpa e 1 e mezzo con la tecnica tradizionale. Ad assistere alla caduta dell'ultima parte di roccia è stato il direttore generale di Telt, Mario Virano che commenta così:

“Oggi è per noi una giornata di grande soddisfazione. Questo ultimo chilometro e mezzo di lavoro ci ha consentito di acquisire tutti gli elementi conoscitivi da mettere nei capitolati in modo che le imprese che devono scavare la galleria gemella a 50 metri di distanza (la seconda canna del tunnel, ndr) non abbiano più la scoperta delle criticità ma sappiano già quello che si troveranno e che cosa dovranno fare”. “Tutti i 3,3 miliardi di lavori che abbiamo appaltato – ha sottolineato Virano – sono in fase di avvio. Dovranno essere ordinate le frese, poi saranno installati i cantieri. E a fine anno chiuderemo la negoziazione della gara italiana: prevediamo di firmare il contratto all'inizio del nuovo anno, Ucraina permettendo sul fronte dell'approvvigionamento dei materiali”. “La previsione – ha aggiunto – è quella di finire tutti i lavori nel 2030, compreso anche l'allestimento tecnologico. Poi ci sarà circa un anno e mezzo di pre-esercizio e di prove: saremo quindi pronti e operativi a partire dal 2032”.

TAV

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter