corso Re Umberto

Si aggira per il parcheggio con arnesi da scasso e inveisce contro i poliziotti

Fra gli insulti alcuni diretti anche alla Repubblica Italiana.

Si aggira per il parcheggio con arnesi da scasso e inveisce contro i poliziotti
Cronaca Torino, 11 Luglio 2021 ore 09:05

Il personale del Commissariato Centro in servizio di Volante, lo scorso martedì pomeriggio, stava ispezionando i parcheggi a pagamento di corso Re Umberto angolo Matteotti, a Torino, in considerazione di alcune segnalazioni di furto e di denunce ricevute recentemente. Quando si è imbattuto in una situazione anomala.

Si aggira per il parcheggio con arnesi da scasso

Gli agenti si sono accorti della presenza di un uomo di nazionalità straniera che si aggirava fra le auto e l'hanno fermato. Il 39enne tunisino, ha iniziato a inveire contro i poliziotti e la Repubblica Italiana, e ha cercato in tutti i modi di eludere il controllo.  Durante la perquisizione, i poliziotti hanno rinvenuto in suo possesso 3 jammer ed una chiave universale per serrature speciali. Gli agenti hanno verificato che i telecomandi fossero funzionanti: uno di essi riusciva a inibire il sistema di sicurezza di un’autovettura di servizio. L’uomo è stato denunciato per possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli o oggetti atti allo scasso, nonché per resistenza e Vilipendio della Repubblica.