La polemica

Sharing e disabilità: i Moderati vogliono risposte, ma l’Assessora si ritira

Parla il leader dei Moderati: "tra mobilità sostenibile e il diritto alla mobilità delle persone con disabilità sceglieremo sempre il secondo."

Sharing e disabilità: i Moderati vogliono risposte, ma l’Assessora si ritira
Torino, 14 Settembre 2020 ore 16:43

Silvio Magliano, Gruppo Consiliare Moderati, Consiglio Regionale del Piemonte, punta il dito contro un’Amministrazione che sembra sorda ai bisogni dei cittadini più fragili.

La discussione in Sala Rossa

L’Assessora Lapietra ha fatto rinviare la discussione in Sala Rossa dell’interpellanza di Magliano sul posteggio selvaggio dei mezzi in sharing: un tema urgente, che si sarebbe dovuto affrontare in Aula proprio in concomitanza con la manifestazione “Io non posso passare!”. Secondo Magliano, l’Assessora che ha chiesto maggiore tempo per acquisire informazioni sul tema, ha solo trovato il modo per non rispondere alla questione dei posteggi selvaggi dei mezzi in sharing.

Sharing e disabilità: mancano risposte

Magliano aveva presentato l’atto a luglio: eppure dopo due mesi non ci sono risposte a quesiti che riguardano i diritti delle persone con disabilità. Per il rappresentante dei Moderati si tratta di una mancanza di sensibilità sull’argomento emersa negli ultimi quattro anni e mezzo, dai fatti macroscopici a quelli all’apparenza più trascurabili. Chiarissima la posizione del leader che aggiunge:

Nulla contro la mobilità sostenibile, finché non crea problemi a cittadini, imprese e commercianti. Ma tra mobilità sostenibile e il diritto alla mobilità delle persone con disabilità sceglieremo sempre il secondo. Non vediamo l’ora di confrontarci in Aula sul tema, nella speranza che non vi siano nuovi rinvii e in attesa dell’ennesimo tavolo di concertazione, vera specialità di questa Giunta.

 

https://primatorino.it/cronaca/arrestati-tre-corrieri-della-droga-fra-loro-il-pusher-dei-giovanissimi-torinesi-video/

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità