Menu
Cerca
Venaria Reale

Serra con 61 piante di “maria” in cantina, arrestato spacciatore col pollice verde

L'uomo, un 43enne, aveva attrezzato il locale con lampade alogene e un ventilatore per "imitare" al meglio il clima caraibico.

Serra con 61 piante di “maria” in cantina, arrestato spacciatore col pollice verde
Cronaca Torino, 24 Febbraio 2021 ore 11:04

Una ben fornita serra con 61 rigogliose piante: non basilico o salvia, però… bensì marijuana. Ragion per cui il “giardiniere” col pollice verde è stato arrestato dai Carabinieri.

Tutto parte da due donne

Il tutto è partito da due donne, e precisamente due ragazze che si stavano facendo uno spinello. Sorprese dai militari della Compagnia di Venaria Reale, sono state trovate in possesso di un po’ troppa sostanza: 60 grammi di “erba” una e 15 grammi di hashish l’altra.

3 foto Sfoglia la gallery

Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio disposti dal Comando Provinciale per contrastare i reati inerenti alla vendita di sostanze stupefacenti, i carabinieri hanno arrestato una persona e ne hanno denunciate altre due. In particolare i militari della Compagnia di Venaria Reale, nell’hinterland torinese, hanno deferito in stato di libertà due donne, una 20enne residente in paese per possesso di quasi 60 grammi di marijuana e una 23enne originaria dell’Iran (ma residente a Torino) trovata con circa 15 grammi di “fumo”. La successiva attività investigativa ha permesso di risalire al presunto fornitore delle due ragazze.

A casa dello spacciatore

Non si sa di preciso se le due ragazze abbiano volontariamente indicato ai Carabinieri il loro fornitore, o se forse i militari ci siano arrivati da qualche dettaglio o traccia lasciata in fase di compravendita (messaggini su whatsapp o similari). Fatto sta che il coltivatore diretto di cannabis è stato individuato e alla sua porta sono andati a bussare i militari. Si tratta di uomo di 43 anni che abita nel capoluogo piemontese e che, nella cantina della propria abitazione, aveva ricavato una vera e propria serra per la coltivazione della famosa “maria”. La cantina era stata attrezzata con lampade ad alto voltaggio (di solito vengono usate le alogene perché irraggiano anche calore) per il controllo della temperatura. C’era anche una ventola per l’aereazione, così da imitare in tutto e per tutto il caldo e aerato clima umido dei Caraibi. Nel piccolo locale sono state trovate 61 piante di marijuana in ottime condizioni, circa 3,2 chili di infiorescenze verdi, 110 grammi della stessa sostanza già essiccata e 200 grammi di hashish suddivisi in dosi. L’uomo è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e collocato agli arresti domiciliari.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli