Menu
Cerca
Torino

Senza fissa dimora aggredisce la titolare di un bar dopo aver tentato una rapina

La donna, in stato di gravidanza, è stata colpita con un calcio ad una gamba.

Senza fissa dimora aggredisce la titolare di un bar dopo aver tentato una rapina
Cronaca Torino, 07 Maggio 2021 ore 13:58

Aggredisce la titolare (in stato di gravidanza) di un bar dopo aver tentato una rapina. Arrestato cittadino straniero senza fissa dimora, ha anche fatto resistenza agli agenti intervenuti

Vuole le sigarette senza pagare

Ieri mattina, un cittadino extracomunitario centro africano senza fissa dimora, solito stazionare nei pressi di un bar di via Pio VII, i cui proprietari, saltuariamente, hanno offerto in passato del cibo o delle sigarette in considerazione della sua situazione di indigenza, è entrato all’interno del locale con fare aggressivo ed ha preteso di avere un pacco di sigarette senza pagare.

L'aggressione

Poiché negli ultimi giorni le richieste dell’uomo erano diventate sempre più insistenti ed incalzanti, la titolare del locale non ha acconsentito questa volta. Allora il soggetto l’ha dapprima minacciata verbalmente, poi è uscito fuori dal bar ed ha colpito con dei sassi e con dei calci le vetrine del negozio e la porta a vetri dello stesso. Alle rimostranze della proprietaria, che si trova in stato di gravidanza a lui ben nota, la colpiva con un calcio alla gamba.

Si difende con una pietra

All’arrivo delle pattuglie di Polizia del Commissariato Mirafiori e Barriera Nizza, l’uomo si era “procurato” intanto un’arma impropria mettendo una grossa pietra all’interno di un cappellino di lana e utilizzando questa rudimentale “frombola” per tenere tutti lontani. Gli agenti lo hanno disarmato, nonostante la resistenza esercitata dallo stesso nei loro confronti.

Arrestato

Per lui sono scattate le manette per tentata rapina aggravata, resistenza a Pubblico Ufficiale e rifiuto di fornire indicazioni sulla proprio identità personale.