Cronaca
Torino

Ruba un furgone, scappa a folle velocità ma si schianta contro un'auto: arrestato 19enne

E' riuscito a sfruttare la momentanea distrazione del proprietario per impossessarsi delle chiavi del mezzo.

Ruba un furgone, scappa a folle velocità ma si schianta contro un'auto: arrestato 19enne
Cronaca Torino, 15 Aprile 2022 ore 13:59

Torino: ruba un furgone e scappa a folle velocità per le vie del quartiere. Arrestato dagli agenti del Commissariato Madonna di  Campagna

Ruba un furgone e scappa a folle velocità: arrestato 19enne

Ha rubato un furgone parcheggiato su via Vibò ieri sera, sfruttando la momentanea distrazione del proprietario, intento a caricarvi a bordo degli attrezzi da lavoro. Riuscito a impossessarsi delle chiavi, il giovane, un diciannovenne italiano incensurato, ha messo in moto il mezzo ed è fuggito a forte velocità in direzione di via Bibiana.

Inseguito dalla Volante

Dopo una breve perlustrazione dell’area, la Volante del Commissariato Madonna di Campagna ha intercettato il fuggitivo intimandogli l’alt, ma, vedendo la polizia, anziché fermarsi, il diciannovenne ha dato corso a un lungo inseguimento per le vie del quartiere, contraddistinto da manovre pericolosissime per gli utenti della strada, culminate nell’imboccare contromano la rotonda di via Cardinal Massaia.

Lo schianto contro un'auto

Il giovane, a casa della sua condotta di guida, andava a collidere frontalmente con un’autovettura in arrivo: a questo punto, ha tentato la fuga a piedi. Raggiunto dagli operatori del Commissariato, ha ingaggiato con gli stessi una violenta colluttazione, tanto da causare a entrambi lesioni (10 e 3 giorni di prognosi) prima di essere definitivamente arrestato, anche grazie all’intervento di personale dell’UPG.

Da un primo accertamento, il furgone conteneva attrezzatura artigianale da falegname, depositata dal giovane in un garage poco distante, prima di rimettersi alla guida del mezzo rubato.  Il giovane dovrà rispondere del furto del furgone, del materiale a bordo custodito, nonché di  resistenza e lesioni aggravate a Pubblico Ufficiale.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter