Fra via Padova e via Perugia

Rider in bici fa arrestare un rapinatore in flagranza di reato

Il ragazzo, che stava effettuando una consegna, ha visto una donna che chiamava aiuto ed ha inseguito il colpevole fino all'arrivo della Polizia.

Rider in bici fa arrestare un rapinatore in flagranza di reato
Cronaca Torino, 09 Giugno 2021 ore 12:51

Un rider che sta consegnando le pizze fa arrestare un rapinatore in flagranza di reato. Spirito della legalità davvero encomiabile per questo ragazzo in bicicletta: ha assistito al reato, ha allertato le Forze dell'Ordine ed ha addirittura inseguito il colpevole segnalandone la posizione alla Volante della Polizia intervenuta sul posto.

Dieci e lode al ragazzo

Dieci e lode, non c'è che dire! Sarebbe un bello spot per il premio torinese dell'anno... I fatti accadono in via Padova, zona del quartiere Aurora / Vanchiglia. Una donna passeggiava tranquillamente quando un uomo le si è avvicinato di spalle e sotto la minaccia di un oggetto non meglio descritto (poteva essere un piccolo revolver), le ha ordinato di consegnargli la collanina d’oro che portava al collo. "Sennò ti sparo" l'inquietante minaccia. La donna, ovviamente terrorizzata, ha iniziato a urlare provando a trattenere la collana. Questa, strattonata dal delinquente e dalla proprietaria in contemporanea, si è spezzata in due e il rapinatore se l'è svignata di corsa. La scena è stata però notata da questo ragazzo straniero che, in sella alla sua bici, stava effettuando una consegna come rider.

Fra le auto in sosta

Il giovane ha inseguito il rapinatore che lungo il percorso provava a nascondersi più volte tra le auto in sosta. Forse è in questa circostanza che è riuscito a liberarsi della refurtiva. L’uomo, un immigrato ucraino di 23 anni, viene fermato in via Perugia dove a breve giungono altri agenti del Commissariato Centro che arrestano il balordo, con piccoli precedenti penali, per il reato di rapina. Davvero singolare dunque questa notizia del lodevole rider che fa arrestare un rapinatore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Video-shock: fidanzatini maltrattati dalla Polizia a Torino