Zona Parco del Valentino

Pugni in faccia senza motivo a una donna per strada: arrestato energumeno algerino

L'immigrato ha anche piccoli precedenti penali e vari ordini di espulsione (mai rispettati) dal territorio italiano.

Pugni in faccia senza motivo a una donna per strada: arrestato energumeno algerino
Cronaca Torino, 12 Aprile 2021 ore 12:43

Immigrato algerino incrocia una donna nel tardo pomeriggio e, senz'alcuna ragione, la prende a pugni in faccia. La malcapitata ha dovuto ricorrere alle cure del Pronto Soccorso mentre la Polizia si metteva sulle tracce dell'energumeno violento. Ha dell'incredibile quanto accaduto in via Morgari, non distante dal Parco del Valentino.

Una furia senza motivo

Sono circa le 19 quando una chiamata al 112 segnala l’aggressione di una donna da parte di un soggetto africano, inizialmente non meglio identificato, che sarebbe poi scappato in direzione del parco. La pattuglia della Squadra Volante giunta sul posto raccoglie la testimonianza della vittima. La donna stava passeggiando tranquillamente con un'amica in via Morgari quando aveva incrociato l’uomo, 33enne algerino, che senza alcun motivo le aveva sferrato una serie di pugni al volto, stordendola e facendola ruzzolare a terra. Le urla dell’amica spaventata, l’abbaiare dei cani di quest’ultima e l’accorrere di alcuni cittadini che avevano assistito alla scena, avevano poi messo in fuga l'immigrato. Grazie alle descrizioni fornite dai presenti, i poliziotti si sono messi subito alla ricerca dello straniero. La vittima, nel frattempo, decideva di farsi accompagnare dall’amica al Pronto Soccorso dell'ospedale per farsi medicare i lividi al viso.

La donna in ospedale

Una volta uscita della struttura, rientrando verso casa, per un'insana ironia del destino sarà proprio quest’ultima ad incontrare nuovamente il suo aggressore per strada. Immediata la chiamata al 112, comunicando in tempo reale la posizione del colpevole: il ponte di Corso Sommelier, dove verrà poi fermato dalla Polizia. Inizialmente collaborativo, lo straniero mostrerà ben presto i veri tratti distintivi del suo carattere: diventa insofferente e insolente, poi reagisce fino a sferrare una serie di pugni all’indirizzo di un agente. In fase di accertamenti emerge come il balordo abbia anche piccoli precedenti penali, diversi ordini di espulsione dal territorio italiano (ovviamente mai rispettati) ed oltre venti alias forniti a Polizia o Carabinieri nel corso di vari controlli. E' stato quindi arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale e denunciato per lesioni personali (alla donna picchiata) e per le false attestazioni fornite durante l’identificazione. Assicurato dunque alla Giustizia questo algerino 33enne che ha preso a pugni in faccia una donna senza motivo.